,,
Virgilio Sport

Stoccata di Cruciani a Sarri, Auriemma non ci sta

Botta e risposta a Tiki Taka sull’allenatore della Juventus

18-02-2020 12:54

Stoccata di Cruciani a Sarri, Auriemma non ci sta Fonte: Ansa

Pur avendo ottenuto una vittoria contro il Brescia, Maurizio Sarri non dorme sonni tranquilli alla Juventus. Il tecnico toscano resta in discussione, soprattutto da quella parte di tifoseria che non è mai stata convinta dell’addio di Massimiliano Allegri e del suo arrivo sulla panchina bianconera. E anche coloro che avevano sponsorizzato Sarri si aspettavano una Juve diversa a febbraio. 

Cruciani contro Auriemma

Ma le critiche a Sarri piovono anche dagli addetti ai lavori e generano discussioni e polemiche. L’ultima a Tiki Taka, dove s’è ripetuto un duello ormai consueto: quello tra Giuseppe Cruciani e Raffaele Auriemma. 

Il primo ha emesso il suo verdetto sulla Juventus di Sarri. “È la peggiore Juventus degli ultimi nove anni – le parole del giornalista – . Sarri è stato preso per il collettivo e lui in conferenza stampa ha detto che il gioco collettivo non ci sarà. Questo è un fatto che fa molto riflettere”. 

Il tecnico toscano, insomma, non ha mantenuto le attese: il bel gioco che l’ha reso famoso al Napoli e che gli ha poi permesso di approdare al Chelsea non s’è visto alla Juventus. Ma per Auriemma è un’altra la ragione che rende la Juve poco “sarriana”. 

“La Juventus – ha dichiarato la firma di Tuttosport – fino a prima di Sarri ha comprato delle figurine, non è stata fatta una campagna acquisti strategica per il gioco di Sarri. La Juventus ha preso solo i migliori in circolazione senza ascoltare Sarri e le sue esigenze, così diventa difficile per lui”. 

Zampini pratico

Una campagna acquisti votata alle occasioni di mercato, più che alle reali esigenze del nuovo allenatore, dunque, starebbe penalizzando la Juventus e lo stesso tecnico. 

Tra la posizione di Cruciani e quella di Auriemma, però, c’è una terza, quella di Massimo Zampini, secondo cui il problema del bel gioco non è poi così grave, a patto che i bianconeri restino primi in classifica. 

“L’importante è ottenere risultati più che il gioco”, la chiosa del giornalista di fede bianconera. Ma continuando a giocare così, la Juve resterà ancora prima a lungo? 

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...