Virgilio Sport

Tennis, Rublev: "Il pianto a NY? Colpa della pressione"

Il russo è tornato a parlare di suoi sentimenti

Pubblicato:

Tennis, Rublev: "Il pianto a NY? Colpa della pressione" Fonte: Getty Images

Andrey Rublev è uno dei giocatori più sensibili del circuito ATP. Spesso si è schierato contro la guerra e non ha mai nascosto i problemi legati alla pressione e alla salute mentale.

A Roma, n un’intervista rilasciata a The Guardian, è tornato a parlare della crisi avuta agli US Open quando scoppiò in lacrime ai quarti contro Tiafoe.

“Quelle partite sono state davvero, davvero deludenti per me perché alla fine le ho perse a causa mia. Sentivo di avere la possibilità di essere in semifinale ma non riuscivo a sopportare la pressione. Non potevo nemmeno giocare. Non stavo giocando a causa delle mie emozioni. Alla fine, ovviamente sono rimasto molto deluso. Mi ci è voluto un po’ per riprendermi. Alla fine, lo volevo così tanto che non riuscivo a sopportare la pressione durante le partite.Non stavo davvero giocando, ero completamente teso e pieno di emozioni negative che, alla fine, non mi davano nemmeno la possibilità di vincere una partita”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...