,,
Virgilio Sport SPORT

Tensione a Napoli, sfogo di De Laurentiis jr contro i giocatori

Il figlio del patron torna a parlare, rompendo il silenzio stampa.

Il vicepresidente del Napoli Edoardo De Laurentiis rompe il silenzio stampa imposto dopo l’ammutinamento seguito alla sfida con il Salisburgo: a margine di un evento il figlio del patron spedisce una frecciata ai giocatori azzurri.

I giocatori di oggi sono professionisti che guadagnano fior di milioni, sono dipendenti a tutti gli effetti di aziende: a quest’ultime e soprattutto ai tifosi dai quali sono pagati, devono portare rispetto, rispetto, rispetto! Resto avvilito di fronte a tali atteggiamenti sbagliati”.

Secondo le indiscrezioni De Laurentiis jr proprio dopo la partita di Champions è stato protagonista di una furiosa lite con Allan e altri senatori dello spogliatoio partenopeo. “Ci sono qui in sala alcuni miei ex calciatori – continua De Laurentiis riferendosi a Calaiò e Montervino – questi erano giocatori con le palle, perchè hanno dimostrato coraggio e grande attaccamento alla maglia su campi allucinanti di Serie C. E Montervino è stato l’emblema del perfetto capitano. Preferisco centomila volte questi calciatori a quelli di oggi“.

E ancora sul ritiro violato: “Ce ne vorrebbero in tante squadre di capitani come Montervino. Mi ricordo una sua telefonata a mio padre: ‘Presidente, ma possiamo tornare dalle nostre mogli? Sono quattro settimane che non le vediamo’. Con il buon senso si ottiene tutto, bisogna rispettare il posto di lavoro“.

Il calcio dovrebbe essere un mondo vero, un mondo pulito che insegni ai ragazzini e funga da aggregante. Ci vorrebbero figure così negli spogliatoi del calcio italiano. Lo stipendio mensile va rispettato, va onorata la maglia e la città. Il tifoso viene allo stadio per il giocatore quindi ci vuole rispetto, rispetto e rispetto”.

SPORTAL.IT | 20-11-2019 09:47

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...