Virgilio Sport

Terremoto Juve, il ritorno di Del Piero come vicepresidente è sempre più vicino

Il nuovo presidente Ferrero avrebbe già chiamato Pinturicchio offrendogli la poltrona che fu di Nedved, tifosi in estasi

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Dov’eravamo rimasti? A quel giro di campo tra le lacrime: le sue e quelle di uno stadio che non voleva saperne di dire addio al suo campione. Era il 3 maggio del 2012, più di dieci – un numero che forse non è un caso – anni fa quando Alessandro Del Piero salutava la Juventus per andare a chiudere la carriera in Australia. Pinturicchio sognava di rientrare dalla porta principale in quel club cui aveva dato tutto: gol, giocate, scudetti e anche un ginocchio ma non pensava che sarebbe passato tutto questo tempo. Ora, forse, il giorno del ritorno a casa è vicino davvero.

Juve, Ferrero vuole Del Piero vice-presidente

Il terremoto che ha fatto saltare tutti i vertici dirigenziali della Juve, che ora dovranno anche combattere personalmente la battaglia giudiziaria dopo il rinvio a giudizio disposto dalla Procura di Torino, ha fatto riaccendere i riflettori su Del Piero, invocato dal popolo bianconero come salvatore della patria.

Lo sa bene anche Gianluca Ferrero, neo-presidente in pectore, che intende affidare all’ex capitano il ruolo che fu di Pavel Nedved. Ferrero pensa a un CdA di tecnici. composto da persone preparate per affrontare la tempesta legale che si avvicina ma serve anche un uomo di campo che funga da raccordo tra squadra e vertici, tra spogliatoio e amministrazione e che dia anche la sensazione ai tifosi della continuità col passato glorioso. Chi meglio di Alex?

L’apertura di Del Piero al ritorno alla Juve

Lo stesso Del Piero, nell‘intervista di ieri al Corriere della Sera, aveva detto di essere rimasto scioccato dalla vicenda ma aveva aperto le porte a un ritorno, ricordando che la Juve è casa sua da sempre e che ha ancora una abitazione a Torino.

Di sicuro per accettare il ruolo vorrebbe chiarezza e la garanzia di non essere solo una figura di rappresentanza senza poteri. Una telefonata forse è già arrivata da Ferrero.

I tifosi sperano nel cambiamento con Del Piero

Sui social fioccano le reazioni: “3/05/2012 ero lì e sapevo che non sarebbe stato un addio“, oppure: “Non giocate con i nostri sentimenti, perché siamo già messi a dura prova. Riportatelo a casa” e ancora. “Dopo l’addio alla Juve, Del Piero non è stato molto considerato (la storia della firma del contratto in bianco…) fino allo scorso anno, quando la sua immagine è stata prepotentemente riproposta anche con la standing ovation allo Stadium. Qualcuno crede nel caso?”

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...