Virgilio Sport

Totò Antibo è uscito dalla terapia intensiva: "La strada è lunga"

Le condizioni dell'ex campione di atletica, Salvatore Antibo, migliorano dopo l'embolia polmonare che lo aveva portato in terapia intensiva

15-03-2021 09:17

Dopo lo sgomento per quanto trapelato e la speranza che ha accompagnato quelle ore, giungono aggiornamenti rasserenanti sulle condizioni di Salvatore Antibo, per quanti amano lo sport e l’atletica Totò: il campione di Altofonte, ricoverato mercoledì mattina nella terapia intensiva del Civico di Palermo per una embolia polmonare, migliora. L’ex campione europeo di atletica leggera nei 5 mila e 10 mila metri, è stato stato trasferito, infatti, dalla terapia intensiva al reparto di cardiologia. A febbraio era stato operato a Catanzaro, a causa dell’aggravarsi della forma di epilessia di cui soffre fin da giovanissimo.

Totò Antibo fuori dalla terapia intensiva

“L’ho sentito molto tranquillo e sereno. Di questo siamo felicissimi”, dice il nipote Andrea, all’agenzia AGI: “La strada ancora è lunga ma siamo tutti ben speranzosi. Ci tiene a ringraziare tutti voi, siete i fan più belli. Ringrazia anche tutti i medici e infermieri del reparto di terapia intensiva e il suo medico Oriano Mecarelli che gli è stato vicino sempre in questi anni. Grazie a tutti e un ringraziamento anche da parte della famiglia Antibo per l’affetto dimostratoci”.

La carriera di Antibo: atletica e calcio

Nato ad Altofonte il 7 febbraio 1962, Salvatore Antibo,  ha totalizzato 33 presenze in Nazionale. Campione europeo dei 5.000 e 10.000 metri nel 1990. Il calcio è il suo primo amore, poi a 17 anni viene scoperto dal suo mentore e pigmalione Gaspare Polizzi.

Con risultati già eccellenti da junior all’ingresso nella categoria seniores sbalordì per il suo talento. Così nel 1989/90 fu il miglior fondista del mondo, “l’ultimo europeo a dominare prima che gli africani prendessero definitivamente in mano la situazione”.

Memorabile la sua doppietta 10.000-5.000 (rispettivamente con 27:41.27 e 13:22.00) ai campionati Europei di Spalato del 1990. Due anni prima era finito secondo nei 10.000 ai Giochi olimpici dietro al marocchino Brahim Boutayeb (27:23.55 contro 27:21.46).

VIRGILIO SPORT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Verona
SERIE B:
Cosenza - Sampdoria

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...