Virgilio Sport

Traorè: Alla Juve bevevano vino e uno fumava 80 sigarette al dì

Dichiarazioni poco credibili dell'ex giocatore bianconero

Pubblicato:

Ha giocato appena 12 partite con la maglia della Juventus, senza lasciare particolari tracce (anzi finendo pure nelle classifiche dei flop stagionali): Armand Traorè nel 2011 arrivò in bianconero proveniente dall’Arsenal, dove tornò dopo l’infelice parentesi con la Vecchia Signora per poi transitare successivamente al Queens Park Rangers, dove rimase 5 anni, e poi al Nottingham Forest e al Cardiff ma a distanza di 10 anni parrebbe avere ricordi nitidi del periodo alla Juve.

Traorè descrive giocatori Juve come pieni di vizi

In in’intervista esclusiva con il portale inglese Talksport l’ex giocatore dell’Arsenal parla dei giocatori della Juve come viziosi incalliti, dediti alle bevute e amanti del fumo e dice: “Sono andato alla Juventus quando avevo 20 anni. Quando mi sono presentato, nel giorno del mio arrivo, la prima mattina per l’allenamento ho pensato ‘Ma dove sono tutti i giocatori?’ Non c’era nessuno nello spogliatoio, nessuno in palestra, un paio di giocatori nella sala di fisioterapia..Erano tutti nelle docce, facevano colazione, fumavano sigarette e bevevano caffè!

Appare quanto mai poco credibile il particolare che riserva a Marchisio, ovvero che il centrocampista fumasse addirittura 4 pacchetti di sigarette al giorno (quasi quanto Sarri): “Sono rimasto completamente scioccato dal fatto che bevevano una bottiglia di vino rosso il giorno prima di una partita. E Marchisio fumava quattro pacchetti di sigarette al giorno, ma non ho mai visto nessuno correre come lui”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...