Virgilio Sport

Tutte le verità di Higuain: Ora parlo io

Domani l'argentino sarà titolare in Europa League contro il Dudelange

Pubblicato:

Tutte le verità di Higuain: Ora parlo io Fonte: Ansa

Ora tocca a lui rispondere. Oggi a parole ma soprattutto domani sul campo, contro il Dudelange e contro i fantasmi. Sono stati i giorni più difficili questi per Higuain al Milan. Dal rigore sbagliato con la Juve all’espulsione fino alla squalifica per due giornate che neanche il suo intervento in prima persona alla Corte Federale è riuscito a modificare. Giorni di silenzi, di rabbia, di frustrazione nel leggere anche tanti commenti malevoli. Higuain che cicca sempre le partite decisive, Higuain nervoso che non sa mantenere la lucidità nei momenti decisivi, Higuain che non sa essere uomo squadra, Higuain che vuole andar via. Alla vigilia della gara di Europa League, dove vorrà sfogare tutta la sua voglia di campo, il Pipita prende la parola e chiarisce: “La parola riscatto l’ho sentita spesso nella mia carriera. Io non mi devo riscattare e nemmeno il Milan. Sull’espulsione ho sbagliato, ho chiesto scusa ma sono sicuro che non succederà più. Abbiamo un mese importante da qui alla fine del girone di andata e quella di domani è una partita che dobbiamo vincere, dobbiamo fare una bella partita per fare un passo verso il passaggio del turno. Non mi piace stare fuori, voglio dare una mano alla squadra”.

MAL DI PANCIA? – Sul mancato sconto della squalifica poche parole (“Sono andato a spiegare le mie ragioni, ma non è servito. Hanno deciso così”) il Pipita preferisce soffermarsi sulle voci di mal di pancia e i rumours di mercato che lo vorrebbero già prossimo a dire addio ai rossoneri: “Dicono che sto male e che sono incazzato. Ma tutti qui sanno che sto bene e che sono felice al Milan. Tutti possono dire quello che vogliono, non credo sia giusto parlare di riscatto. Ho fatto uno sbaglio e da quello sbaglio ho imparato. Voglio dimostrare al Milan che non ha sbagliato ad investire su di me. Credo sia una cosa normale questa, lo fanno tutti i giocatori. Non ho ancora dato tutto quello che posso dare tra infortuni ed espulsione. Posso dare molto di più al Milan”. Il gol manca da un mese: “Segnare è la cosa che mi piace fare di più”. No comment invece sul possibile arrivo di Ibrahimovic: “E’ sempre un grande giocatore. Sono cose di cui si occupa la società, dipende da loro”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...