Virgilio Sport

Valentino Rossi si scaglia contro un giornalista

Il centauro della Yamaha si arrabbia per le voci su Uccio.

Pubblicato:

Valentino Rossi si scaglia contro un giornalista Fonte: 123RF

Valentino Rossi nella conferenza stampa solitaria di giovedì sera ad Austin, in Texas, ha tenuto a precisare che non esistono tensioni tra la Yamaha e il suo braccio destro Alessio Salucci, Uccio, dopo l’intervento per respingere Marc Marquez ai box al termine del Gran Premio d’Argentina.

Si era parlato di un ultimatum nei confronti dell’amico del numero 46: “Non è assolutamente vero, è tutto inventato da un giornalista che ha basato tutta la carriera a dire bugie su di me – ha spiegato un Dottore particolarmente avvelenato -. Bugie sulla mia famiglia, su mio padre, sull’Academy, sulla VR46, forse perchè ci sono stati problemi con il mio babbo quando erano giovani. Inventa tutto, è un’altra notizia al 100% falsa”. Rossi non lo nomina ma il riferimento è a Maurizio Bruscolini, che era intervenuto a ‘Paddock’.

Durante la conferenza stampa texana Rossi si è espresso così sulla diatriba con Marquez: “Adesso dobbiamo pensare a questa gara. Sono passati un po’ di giorni, quello che dovevo dire, che penso e che pensavo l’ho già detto. Sarebbe una perdita di tempo continuare a ridire le stesse cose. C’è una gara da fare e dobbiamo concentrarci su questo weekend.

“Domani c’è la safety commission come sempre, vediamo cosa ci dicono. Gli altri non hanno preso posizione? Non ho sentito cosa hanno detto ma qualsiasi posizione prendi, devi perderci un po’ di tempo, a non prendere nessuna posizione si fa prima. Ho guardato la gara e confermo quello che ho detto, ma è giusto guardare avanti. Parlare con Marquez come fecero Senna e Prost? Forse non è ancora il momento, magari in futuro. Senna e Prost si giocavano il Mondiale, in Argentina non aveva senso quella manovra perché mi avrebbe superato la curva dopo. L’incidente fra me e Marquez è peggiore di quello fra Zarco e Pedrosa, che comunque non è stato corretto”.

Sulle sensazioni pre-gara: “Lo stato d’animo è buono. In Argentina era una gara difficile, in condizioni difficili e che ci ha fatto preoccupare perché siamo andati piano. Mi serviva qualche punticino in attesa di tempi migliori. Ma ora sono pronto e riandare in pista è la cosa che serve di più a tutti. È importante tornare in moto e cercare di fare il massimo. Questa pista è molto difficile, c’è parecchio da fare. Ci sono tante curve. Dobbiamo fare solo il nostro lavoro e fare il massimo”.

SPORTAL.IT

Leggi anche:

Caricamento contenuti...