Virgilio Sport

Volley femminile, Scandicci va di corsa: Antropova da appuntamento a Egonu. Markova rilancia Novara: 1-1 con Chieri

Prova di forza di Scandicci, che passa senza difficoltà in casa di Vallefoglia staccando il pass per le semifinali. Dove Antropova "attende" la Milano di Egonu. Novara passa a Chieri: serie in parità

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Kate Antropova va di fretta: Scandicci è la prima squadra ad accedere alle semifinali scudetto, con Vallefoglia che ha tentato (invano) di resistere all’onda d’urto della giovane russa naturalizzata italiana, che con 21 punti ha tirato via molte castagne dal fuoco e spedito la Savino Del Bene comodamente al secondo turno play-off. E se il 3-1 dell’andata in qualche modo aveva alimentato nelle marchigiane la speranza di poter forzare la serie a gara 3, quanto visto in gara 2 non ha lasciato spazio a molte recriminazioni. Perché le toscane si sono dimostrate di un altro pianeta, e senza attendere oltre si son prese ciò di cui andavano in cerca.

Ognjenovic ispira, Antropova non perdona

L’MVP di giornata però è stata Maja Ognjenovic, sontuosa alla regia. E delle sue mani fatate hanno beneficiato eccome Antropova e Zhu: ai 21 punti dell’opposto della nazionale italiano hanno fatto seguito i 14 punti della cinese, che ha attaccato con il 58% di efficienza.

Dopo un primo set senza storia, chiuso sul 25-18, nel secondo Vallefoglia ha provato a restare a contatto, trascinata da una Alice Degradi che ha ribadito di poter rappresentare anche in ottica azzurra una pedina importante in vista degli appuntamenti estivi. A sparigliare le carte nel finale di set c’ha pensato proprio Antropova, e anche se Scandicci s’è vista annullare due palle set alla fine il punto esclamativo è arrivato (26-24).

Nel terzo la partita è filata via senza troppi pensieri, con Vallefoglia (che ha attaccato col 25% di squadra) capace di resistere fino all’8 pari prima di cedere l’onore delle armi, complici anche gli 11 muri totali mandati a referto dalle ragazze di Barbolini (4 di Zhu, tre a testa di Kate e Carol) per il 25-17 finale.

Kate “attende” Egonu: la sfida di semifinale è già lanciata

Scandicci attende ora di conoscere il nome dell’avversaria nella sfida di semifinale, che si giocherà sempre al meglio delle tre partite e che vedrà le toscane debuttare in casa al PalaWanny domenica 7 aprile, che sarà anche l’eventuale teatro della “bella”. Tutto lascia presagire che alla fine sarà l’Allianz Milano la formazione che andrà a sfidare la Savino Del Bene, sebbene il sofferto successo per 3-2 in gara 1 contro la Wash4Green Pinerolo costringerà domani Paola Egonu e compagne a uno sforzo extra, pur di non incappare in qualche brutta sorpresa.

Ma l’eventuale sfida tra Egonu e Antropova, che presumibilmente si giocheranno il ruolo di opposto titolare nella nazionale di Julio Velasco (Mazzanti scelse Kate, ma il vate argentino ha fatto capire di essere pronto a rimettere Paola al proprio posto), è quanto di meglio gli appassionati potrebbero augurarsi, così da rendere ancora più infuocata una serie che si preannuncia piuttosto incerta ed equilibrata (Pinerolo permettendo, s’intende).

Markova trascina Novara: Chieri cede 3-0, serie in parità

Nell’altra sfida di giornata il colpaccio lo fa Novara, che passa 3-0 a Chieri e riporta la serie al PalaIgor, dove mercoledì le ragazze di Lorenzo Bernardi avranno l’opportunità di conquistare il punto decisivo e garantirsi l’eventuale semifinale contro una tra Conegliano (strafavorita) e Roma.

Dominatrice indiscussa della serata la stella russa Marina Markova, finalmente ristabilita dopo i problemi che l’hanno condizionata nelle ultime settimane: con una prova sontuosa fatta di 22 punti (peraltro in uscita dalla panchina), l’opposto promessa sposa del VakifBank ha letteralmente dominato le fasi più calde della serata, con Chieri che recrimina per le tante palle set non sfruttate nel corso del secondo parziale, vinto dall’Igor Gorgonzola 32-30. ù

Detto di Markova, prova super anche da parte di Anna Danesi, che con 11 punti (di cui 5 arrivati a muro) ha letteralmente dominato sottorete. Chieri ha pagato la serata così così di Grobelna (13 punti), con Skinner a quota 15 migliore realizzatrice di squadra. Ma adesso servirà un’altra impresa a Novara per proseguire il cammino e accedere tra le prime 4 che si giocheranno lo scudetto.

Volley A1 femminile: playoff, gara-2 quarti

  • Megabox Ond. Savio Vallefoglia-Savino Del Bene Scandicci 0-3
  • Reale Mutua Fenera Chieri-Igor Gorgonzola Novara sabato 30/3 ore 20.30
  • AeroItalia Smi Roma-Prosecco Doc Imoco Conegliano domenica 31/3 ore 20.30
  • Wash4Green Pinerolo-Allianz Vero Volley Milano domenica 31/3 ore 17

Volley A1 femminile: playoff, gara-1 quarti

  • Prosecco Doc Imoco Conegliano-AeroItalia Smi Roma 3-0
  • Igor Gorgonzola Novara-Reale Mutua Fenera Chieri 2-3
  • Allianz Vero Volley Milano-Wash4Green Pinerolo 3-2
  • Savino Del Bene Scandicci-Megabox Ond. Savio Vallefoglia 3-1

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...