,,
Virgilio Sport SPORT

Zangrillo tentato dal nuovo Genoa: ruolo per il medico di Berlusconi

Il Prof. Alberto Zangrillo, anestesista e rianimatore nonché primario del San Raffaele, potrebbe diventare presidente del Genoa: allo stadio era ospite della nuova proprietà

18-10-2021 17:05

Non è certo passato inosservato, il passaggio allo stadio Marassi di Alberto Zangrillo, dopo un’assenza epocale coincisa con la pandemia. Medico rianimatore, primario di anestesia dell’ospedale San Raffaele di Milano nonché medico personale di Silvio Berlusconi e di Flavio Briatore, è tornato a seguire il suo Genoa in una delle fasi più delicate per la società rossoblu, una volta definito l’avvicendamento tra Enrico Preziosi e il Fondo 777 Partners, ormai prossimo al closing per il passaggio societario dopo 18 anni di presidenza.

Zangrillo allo stadio per seguire il Genoa

Zangrillo era seduto accanto a Andreas Blasquez, il rappresentante del fondo americano che a breve diventerà effettivo proprietario del club genoano che ha legato per quasi un ventennio la propria storia a quella dell’imprenditore. Una vicinanza fisica che, all’ombra di questi recenti avvenimenti, induce a sospettare un plausibile avvicinamento del medico e tifoso rossoblu alla prossima proprietà in cerca di una figura di grande carisma che renda saldo il sodalizio con la tifoseria e che possa ricoprire il ruolo di presidente.

Quando Berlusconi stava per comprare il Genoa

Del resto la sua passione calcistica è cosa nota: nel 2017, dopo la decisione di Silvio Berlusconi di cedere il Milan, il medico personale del Cavaliere aveva caldeggiato l’acquisto della società per immettere nuova linfa, dopo un’altra stagione critica che aveva suggerito a Preziosi di procedere con la vendita del club. Allora si concluse tutto con un nulla di fatto e con la preferenza dell’ex presidente rossonero per il Monza, affiancato dal fido Adriano Galliani.

All’epoca, come ricorda il Corriere, Piersilvio si mostrò più sensibile alla causa del Grifone avendo un figlio sostenitore dei colori genoani e vivendo poco distante dalla città, a Portofino, nella residenza di famiglia per scelta sua e della sua compagna, Silvia Toffanin, convinta di riacquistare un ambiente più vicino alle proprie preferenze lontana da Milano. Marina Berlusconi bloccò l’affare, opponendosi a un’operazione che coinvolgesse Fininvest e chiedendo al fratello di occuparsi personalmente della questione.

Berlusconi-Genoa, il ruolo di Zangrillo

Un gesto d’impeto e d’amore, nei confronti del Grifone da parte del Prof. Zangrillo che non riuscì a conquistare la famiglia Berlusconi e il Cavaliere, che preferì rimanere ancorato alle radici brianzole, tentando l’avventura del Monza con i suoi collaboratori più fidati.

Almeno fino ad oggi, che non si presenti (presto) per Alberto Zangrillo l’ipotesi neanche troppo remota della presidenza del Genoa?

VIRGILIO SPORT

Zangrillo tentato dal nuovo Genoa: ruolo per il medico di Berlusconi Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...