,,
Virgilio Sport SPORT

Agente Bastoni scoperchia bluff Inter, tifosi in ansia

L'accusa a Zhang è di aver cambiato le carte in tavola, crescono i malumori in casa nerazzurra

La vittoria dello scudetto ha sancito il via libera a tutti: non c’è più da difendere la solidità dell’ambiente, si può parlare a ruota libera e le conseguenze si stanno vedendo. E’ bufera in casa-Inter dopo le richieste del presidente Zhang di voler tagliare due mensilità di stipendio al gruppo e l’ultima uscita della società ha dato il via a malumori diffusi che durano da tempo, vista la precaria situazione finanziaria del club. Ad uscire allo scoperto è Tullio Tinti, il procuratore di Bastoni (e di Eder che giocava nello Jjangsu Suning prima che fallisse).

Tinti accusa l’Inter sul rinnovo di Bastoni

Tinti parla al Corriere dello sport, racconta l’epopea dell’italo-brasiliano Eder, si dice contrario alla richiesta di far saltare due stipendi ai giocatori e sul rinnovo di Bastoni dice: “Da 4 mesi abbiamo un accordo con Marotta, Ausilio e Antonello. Bastoni, lo ricordo, sta giocando con il contratto firmato tre anni fa, nonostante da due stagioni sia titolare dell’Inter e sia stato convocato in Nazionale. C’era la promessa di portare lo stipendio a un livello giusto e l’intesa a febbraio c’era, con tanto di mail di conferma scambiate. Mancava solo che il presidente tornasse dalla Cina per formalizzare il tutto. Non più tardi di venerdì mi è stato comunicato che il rinnovo non è saltato, ma che bisogna aspettare che sia firmato questo prestito che la società sta trattando. Onestamente sono cose che non mi sono mai capitate. .Se il club vorrà rinnovare alle cifre concordate, ok, altrimenti dall’1 luglio in poi le cose cambieranno. Sarò più chiaro: Bastoni e il suo agente sono contenti di rimanere all’Inter, ma bisogna che le cose vengano fatte in maniera normale, come in tutte le altre società”

Capuano sottolinea le crepe nel muro nerazzurro

Via twitter arriva il commento di Giovanni Capuano. Il giornalista di Panorama scrive: “L’intervista a Tinti sul contratto di Bastoni rappresenta la prima crepa nel muro eretto intorno allo spogliatoio Inter da Marotta e Conte e che ha permesso di arrivare allo scudetto anche in presenza di una situazione oggettivamente complessa da gestire”.

I tifosi in ansia dopo tutte le voci sull’Inter

Fioccano i commenti sui social: “Al di là di tutto, il problema dell’Inter più che finanziario è di comunicazione. Ognuno dichiara, straparla, sbraita… Indiscrezioni, voci di corridoio, rumors. Sarebbe ora che i cancelli della Pinetina si chiudessero per qualcuno…” o anche: “Situazione che richiederebbe un indagine federale dato che i regolamenti prevedono penalizzazioni per il mancato pagamento degli stipendi, sarebbe interessante capire anche se si configuri il reato di evasione fiscale dei relativi contributi previdenziali”.

C’è chi si lamenta: “Io penso che nei contratti sportivi dovrebbe essere inserita la clausola che vieti ai procuratori di rilasciare dichiarazioni pubbliche fino alla scadenza del contratto”. Un altro protesta: “Bastoni adesso si assume le sue responsabilità e cambia agente, é sotto contratto con l’Inter non esiste che il suo agente vada a rilasciare interviste al corsport” e infine la chiosa: “Quando capirete che è tutto una strategia per mettere pressione alla società per concludere al più presto possibile il rinnovo sarà sempre troppo tardi”.

SPORTEVAI | 11-05-2021 09:27

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...