Virgilio Sport

Nba, Luka Doncic in prima linea dopo la strage scolastica a Belgrado

La stella slovena dei Dallas Mavericks si impegna a pagare le spese dei funerali delle vittime e a sostenere dal punto di vista psicologico i loro famigliari.

05-05-2023 17:41

La strage alla scuola primaria (frequentata da studenti che vanno da 6 a 14 anni di età) Ribnikar di Belgrado, che ha provocato la morte di otto bambini e del custode, ha colpito l’intera Serbia: il 13enne autore della sparatoria è stato arrestato, ma le conseguenze del gesto non possono essere rimosse; per questo il campione NBA Luka Doncic ha messo a disposizione tutto il necessario per dare una mano a chi è sopravvissuto.

Doncic, le parole sulla strage e la promessa

Il 24enne di Lubiana è serbo da parte di padre e la nonna, assieme a un cugino e a una zia, risiede ancora nella zona sconvolta dalla follia omicida: “Ho il cuore spezzato per la tragica sparatoria nella scuola in Serbia e per la perdita di vite umane, comprese quelle di bambini innocenti” ha scritto su TwitterVoglio sostenere sia nell’immediato che a lungo termine gli studenti, i docenti e le famiglie colpite dalla sparatoria“. ‘ESPN‘ ha confermato l’impegno da parte della fondazione di Doncic a sostenere i costi dei funerali e di assistere ‘a lungo termine’ i familiari nel ritorno alla vita di tutti i giorni, con l’aiuto di psicologi e specialisti.

Jokic, lo stupore di un Paese

Le parole del serbo Nikola Jokic, che milita nei Denver Nuggets dal 2015 e che ha conquistato con la Serbia la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016, rivelano lo choc di una Nazione in cui non è così facile avere armi: “Bisogna prendersi cura di tutti“, ha dichiarato il classe 1995 originario di Sombor, a 200 km da Belgrado. “Sono molto dispiaciuto per quello che stanno passando queste famiglie in questo momento. Non ricordo un evento del genere in Serbia. Non dico che non esista, forse è questa la sensazione generale, ma non è vero“.

Chi è Luka Doncic

Il 24enne, che può ricoprire vari ruoli (playmaker, guardia, ala piccola) è una sorta di predestinato: a 13 anni veste la maglia del Real Madrid, con la quale a poco più di 16 anni e 2 mesi diventa il più giovane cestista a calcare il parquet in campionato; alla prima Eurolega ottiene la palma di miglior giovane (’16-’17), la seconda invece la vince assieme al titolo di MVP. E’ un bottino che si aggiunge a 3 campionati, 2 Coppe di Spagna e alla Coppa Intercontinentale con cui trasloca Oltreoceano, dove è subito ‘Rookie of the Year’, uno dei più amati dai tifosi a stelle e strisce assieme a Lebron James e Giannis Antetokounmpo. La crescita dell’oro agli Europei 2017 con la Slovenia continua: al secondo anno è il più giovane europeo a prendere parte a un All Star Game e adesso è uno dei punti di riferimento della NBA.

Nba, Luka Doncic in prima linea dopo la strage scolastica a Belgrado

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Inter - Genoa

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...