Virgilio Sport

Basket Final Eight Coppa Italia, derby emiliano tra Virtus-Reggio Emilia. In serata Napoli sfida Brescia

Prosegue il programma della Frecciarossa Final Eight di Coppa Italia: Bologna-Reggio Emilia e Brescia-Napoli si sfidano nella parte bassa del tabellone

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Milano e Venezia hanno deciso di restare a Torino almeno fino a sabato, altre due tra Bologna, Reggio Emilia, Brescia e Napoli faranno altrettanto quando stasera si completerà il quadro dei quarti di finale della Frecciarossa Final Eight di Coppa Italia. Che sin qui a rispetto in pieno il pronostico, con l’Olimpia che non ha avuto difficoltà a piegare l’ormai brutta copia della Dolomiti Energia che fu e la Reyer che ha domato una Pistoia alla quale va comunque dato merito per aver centrato un traguardo difficilmente pronosticabile a inizio stagione.

Gioca subito Milano: Messina vuol arricchire la bacheca

La prima partita di giornata è il derby emiliano tra Segafredo e Unahotels. Che nell’unico precedente stagionale ha visto quest’ultima imporsi (è passato poco più di un mese), ma che oggi vede la Virtus nettamente favorita, in virtù anche di un cammino in campo nazionale che s’è allineato a quanto di straordinario fatto in Eurolega. E poi il 7 gennaio scorso al PalaBigi c’era un giocatore in maglia biancorossa che oggi è stato rispedito a casa: Kevin Hervey, oltre che grande ex della partita, era anche l’elemento di maggior spicco di casa Unahotels, al quale la dirigenza ha posto rimedio chiamato Tarik Black, ex Los Angeles Lakers, che però non sarà della partita.

Reggio avrà bisogno di un’impresa per provare a spingersi oltre i proprio limiti, ma soprattutto di quella continuità che sembra aver smarrito dopo aver inanellato una serie di prestazioni (specie in trasferta) difficili da capire, con scarti pesanti e tanti, tantissimi errori (e annesso nervosismo). Nella Virtus mancherà il solo Cacok, anche se per via delle “quote italiane” gli esuberi di giornata saranno tutti da ricercare nei giocatori stranieri, con Lomasz e Dunston principali indiziati a restare fuori dalla lista dei 12 (assieme a Menalo).

Banchi non si nasconde: “Vogliamo la Coppa”

Un derby è sempre una partita speciale e sia Luca Banchi che Dimitris Priftis hanno fatto capire di tenere tanto alla partita. La Virtus non vince la Coppa Italia dal 2001, e parlando con i ragazzi che c’erano lo scorso anno è ancora vivo in loro il ricordo della bruciante sconfitta subita in finale contro Brescia. Chiaro che quando si va in campo lo si fa sempre con l’intento di vincere, e non farà eccezione questa partita: vogliamo tornare a Bologna con il secondo trofeo stagionale (dopo la Supercoppa) e per farlo dovremo cercare di rompere il ghiaccio bene e subito, senza consentire a Reggio di entrare troppo in partita”.

In casa Unahotels, Priftis ha spiegato di sapere bene cosa attenda i suoi ragazzi. “Purtroppo arriviamo a questo incontro con una rotazione ridotta, non avendo ancora modo di schierare Black, ma di sicuro cercheremo di far leva su quelle che sono le nostre certezze. Sarà durissima battere la Virtus, ma non avremo molto da perdere”. Il mantra è “godersi il viaggio”, con Galloway e Weber pedine chiave per l’upset.

Brescia, insidia Napoli sulla via del back to back

In serata scenderà in campo la Germani Brescia, che un anno fa sorprese tutti dando la paga proprio alla Virtus in finale, e che quest’anno si ripresenta alla final eight addirittura da capolista solitaria dopo 20 giornate di LBA. Il che testimonia il grande lavoro svolto da coach Magro e dai suoi ragazzi, che affrontano quella GeVi Napoli che nelle ultime settimane è sembrata ritrovare buone sensazioni, sebbene i fasti di inizio stagione siano rimasti un po’ in anticamera (come logica voleva).

Brescia parte favorita: due settimane fa contro Napoli non c’è stata storia (104-83 il finale), adesso però dovrà confermarsi ben sapendo di avere molto da perdere. Giocare per ultima potrebbe metterle pressione, anche se poi un’eventuale sconfitta di Bologna potrebbe ulteriormente caricare Della Valle e compagni, che puntano dritti al bis. La GeVi proverà semplicemente a fare il suo: già essere a Torino è una vittoria, ma visto che sognare non costa nulla, perché fermarsi proprio ora?…

Il programma: c’è anche la final four femminile

Aspettando le semifinali maschili, da venerdì a Torino toccherà alle quattro semifinaliste della Coppa Italia femminile, con Umana Reyer Venezia-Allians Geas Sesto San Giovanni (ore 17) e Famila Wuber Schio-Passalacqua Ragusa (19,15). Sabato si disputeranno le due semifinali maschili, domenica alle 14,30 la finale femminile e alle 18 l’ultimo atto che determinerà la formazione che avrà l’onore di indossare la coccarda tricolore sulla maglia nella stagione che verrà. Tutte le partite saranno visibili in chiaro su Nove o Dmax (i diritti del basket italiano sono in capo a Discovery), oppure su Eurosport sulle piattaforme Sky e Dazn.

Top e Flop: l’ultimo turno di serie A

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lecce - Empoli
SERIE B:
Cremonese - Ternana
Como - Bari
Sampdoria - Sudtirol
Cittadella - Ascoli
Lecco - Reggiana
Parma - Spezia
Cosenza - Palermo

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...