,,
Virgilio Sport SPORT

Bufera e polemiche sulla Juve, social scatenati

Discussioni infinite sul web per il rigore non concesso al Bologna

C’è chi posta il regolamento decine di volte, chi inserisce le immagini e le paragona ad altri episodi simili che hanno visto la concessione del rigore, chi protesta, chi si arrabbia, chi difende. Juventus-Bologna non smette di far discutere dal 93′, quando l’arbitro Irrati non ha considerato da penalty un intervento di De Ligt.

L’EPISODIO – Siamo in pieno recupero con la Juve avanti per 2-1: sul cross di Skov Olsen, De Ligt prova a liberare la propria area e calcia il pallone che però lo tocca sul braccio. Mentre il difensore cade il rimbalzo è sul suo braccio aperto. Irrati lo valuta come il frutto di una tentata giocata, non di una deviazione voluta e quindi non concede il rigore. Il Bologna s’infuria ma la Juve vince.

LE REAZIONI – La vicenda sarebbe stata discussa per qualsiasi partita ma quando c’è di mezzo la Juventus le polemiche si triplicano e scattano reazioni infuocate sui social.

L’INDIGNAZIONE – Gli anti-juventini si scatenano su twitter: “Non inventiamoci posizioni innaturali o tocchi che annullano. La verità è che, al solito, le regole e le narrative sono uguali solo per gli altri. Siamo stufi, tutti” o anche: “Dopo il tocco di piede, il pallone tocca terra e poi risale sul braccio. Nella regola c’è scritto “direttamente“, non è questo il caso, ergo rigore”.

LA POLEMICA – Tutti s’improvvisano esperti moviolisti: “Molto semplice. De Light svirgola la palla che successivamente la blocca con il braccio sinistro mentre scivola impedendo il pallone di finire a Palacio dietro di lui. Rigore al 300% con il regolamento nuovo. Ma ovviamente se lo dite, carriera finita”.

I PARAGONI – In tanti pubblicano foto esplicite di casi similari in cui il rigore è stato dato: “Liscio di Smalling e palla che scivola sul braccio di Mancini dietro al quale non c’è nessun giocatore del Cagliari = rigore Liscio di De Ligt e palla che finisce sul braccio impedendo alla stessa di arrivare a Palacio solo davanti alla porta = 9 scudetti consecutivi”.

L’ALTRA SPONDA – Numerosi i tifosi juventini che difendono la scelta di Irrati: “Non era assolutamente rigore quello di de Ligt. Né con le regole nuove, né con le vecchie”. Le moviole dei principali giornali sono d’accordo con la decisione di non dare il rigore ed anche Giovanni Capuano di Panorama twitta: “Mia opinione sul tocco di braccio di De Ligt al 93′: si salva solo perché dal replay frontale (metto fermo immagine ma cercatevi il video) si vede un tocco col piede che lo rende non punibile. Senza tocco sarebbe stato rigore”.

L’IRONIA – I toni si fanno accesi: “Fallo di Pjanic sul 2-1 Rigore di De Ligt al 92º. Poi si chiedono perché vincono solo in Italia e in Europa hanno la stessa storia e importanza del Nottingham Forest”. La chiosa però è quella che può spiegare tutto: “Il problema è sempre lo stesso…NON è rigore (premessa doverosa), ma contro altri lo avrebbero dato. Finché non cambierà questo non si andrà mai avanti”.

SPORTEVAI | 20-10-2019 08:45

Bufera e polemiche sulla Juve, social scatenati Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...