Virgilio Sport

Buffon, addio brusco e polemico alla Nazionale

Niente passerella d'addio con l'Olanda.

Pubblicato:

Buffon, addio brusco e polemico alla Nazionale Fonte: 123RF

Niente passerella d’addio con la Nazionale per Gianluigi Buffon. Lo ha annunciato il portierone della Juventus nella conferenza stampa in cui ha annunciato che lascerà i bianconeri a fine stagione.

“Italia-Olanda del 4 giugno? Non ci sarò. Perché come ho detto prima la Nazionale è un’altra parentesi che ha caratterizzato il mio percorso e la mia vita calcistica. E le persone che hanno composto la dirigenza e i miei compagni mi hanno dato il meglio quando lottavamo per qualcosa. Non ho bisogno di altro tipo di attestati di stima e di affetto e celebrazioni varie. Le persone vanno rispettate e onorate se si pensa che abbiano un valore quando sono vive e non quando sono morte”.

Il portiere di Carrara è rimasto scottato e molto risentito dalle polemiche seguite alla sua convocazione per le amichevoli contro Inghilterra e Argentina, e ha deciso di evitare la passerella d’addio pianificata per lui all’Allianz Stadium il 4 giugno in occasione del match con l’Olanda. Il nuovo ct Roberto Mancini aveva dichiarato che gli avrebbe telefonato, ma Gigi sembra aver già fatto la sua scelta: con la Nazionale ha chiuso.

Buffon si è anche espresso sul post Madrid: “A oggi non ho capito quale sia la ragione dell’espulsione. Anche voi giornalisti dovreste porvi un interrogativo sulle ragioni del mio allontanamento. E’ evidente che poi io abbi trasceso. Ne sono dispiaciuto. In 23 anni ho sempre avuto una condotta educata. A distanza di giorni, ho detto che il Buffon di quella sera non poteva che dire quelle cose. Come ho detto alle Iene, sono dispiaciuto di aver offerto l’arbitro. Se l’avessi visto due giorni dopo, l’avrei abbracciato ma confermando il mio pensiero. Sono uno che non porta rancore, sono sereno”.

Poi parole per Giorgio Chiellini, futuro capitano bianconero: “”Abbiamo vissuto in simbiosi, abbiamo sviluppato con esperienza e maturità la modalità con cui si arriva ai risultati. Giorgio incarna alla perfezione i tratti del capitano bianconeri. Posso solo dargli il mio in bocca al lupo. L’imbattibilità è proprio il merito dei miei difensori. E lo devo a loro e a giocatori come Giorgio. Lo ringrazio davvero di cuore”.

 

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...