Virgilio Sport

Ranieri: Cagliari la mia Nazionale, promozione già dimenticata. Poi fa rivelazione sul mercato

A 71 anni Ranieri si appresta ad allenare di nuovo in Serie A. Il suo Cagliari debutta a Torino: "Dobbiamo rimboccarci le maniche e lottare"

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

A 71 anni Claudio Ranieri ha ancora voglia di divertire e divertirsi. Pronto a iniziare una nuova stagione alla guida del Cagliari, dopo l’incredibile promozione centrata all’ultimo istante della finale playoff contro il Bari. L’avventura dei sardi nella massima serie prenderà il via nel posticipo di lunedì col Torino, una trasferta impegnativa: “Ora dobbiamo rimboccarci le maniche e lottare”.

Ranieri, promozione dimenticata: ora è il momento di lottare

L’esperienza di Ranieri, eroe del Leicester campione d’Inghilterra, suggerisce di non cullarsi troppo sugli allori. Bisogna guardare avanti, non al passato. “Siamo saliti, io me lo sono già dimenticato. Ci aspetta una bellissima avventura: ora è arrivato il momento di rimboccarci le maniche e lottare” ha dichiarato il tecnico di Testaccio. Che punta alla salvezza.

Cagliari pronto al campionato, ma mancano ancora degli innesti

Ranieri ha fatto il punto anche sul mercato. “Sono pienamente soddisfatto, stiamo lavorando bene. Arriveranno anche due difensori e un attaccante” ha rivelato. Aggiungendo che “è un mercato difficile” in cui a fare la differenza è “la forza delle idee. Noi allenatori vorremmo avere già la squadra fatta”. Poi tante carezze al gioiellino Prati. “Ha un’ottima visione di gioco ed era uno dei primi giocatori inseriti sul taccuino. Avevo chiamato anche De Rossi per sapere del ragazzo: avrà le sue chance. È un ragazzo diligente e intelligente”.

Esordio complicato col Torino, le parole di Ranieri

L’avversario è di quelli tosti. Sì, perché non è mai facile affrontare le squadre allenate da Juric. “Sfidiamo una squadra arrivata a metà classifica e che tenterà di qualificarsi in Europa. Hanno un allenatore bravo che conosce a memoria i calciatori, con automatismi perfetti. Sappiamo che dovremo lottare, cercheremo di metterli in difficoltà”. Sulla tenuta dei suoi afferma: “Ho un sacco di bei giocatori, anche se non tutti al 100%. Ma i 120′ col Palermo in Coppa Italia hanno aiutato ad alzare la condizione fisica di chi è sceso in campo”.

Ranieri ct della Nazionale? La risposta del tecnico del Cagliari

Quando gli viene chiesto se gli sarebbe piaciuto allenare la Nazionale, Ranieri tronca subito il discorso. “Non mi piace parlare dei se e dei ma – ha detto -. Io alleno la nazionale dei quattro mori”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...