Virgilio Sport

Calhanoglu vuota il sacco, parla il centrocampista che ha diviso Milano

L'eclettico giocoliere turco a tutto tondo sulle colonne della Gazzetta dello Sport: "Kessié? E' un mio amico, lo aspetto in nerazzurro. Champions? Mi piacerebbe sfidare il Milan"

Pubblicato:

Se già nell’ultimo anno in mezzo, il passaggio di Hakan Çalhanoglu dal Milan all’Inter ha creato non pochi dissapori tra i tifosi rossoneri, che non mancarono di sottolineare l’episodio in occasione della conquista del diciannovesimo Scudetto, dopo l’ultima sortita pubblica nell’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, il clima con l’ex maglia indossata si farà ancora più bollente. Il talentuoso centrocampista turo, però, da par suo, ha sempre tirato dritto per la propria squadra godendosi le successive vittorie contro la sua ex squadra, vissute peraltro da principale protagonista.

Inter, Çalhanoglu: “Sogno un derby di Champions contro il Milan. Kessié? Venga d noi”

Çalhanoglu ha confidato:

Un derby anche in Champions contro il Milan? Sarebbe fantastico, sarebbe storia. Contro il Porto, però, ci aspettiamo una battaglia in uno stadio che conosco bene, perché lì con la Turchia ho perso il playoff mondiale. Detto questo il mio sogno è vincere la Champions, magari già quest’anno: dobbiamo giocare come al Camp Nou, se ci riuscissimo può succedere di tutto”.

A proposito di ex Milan, il turco ha chiamato alla Pinetina Franck Kessié, attualmente al Barcellona:

“È un amico ed è un grande giocatore: all’Inter, la porta per campioni è sempre aperta. Parliamo tanto, questo è vero: Franck è consapevole di giocare in una grande squadra, ma sa anche che l’Inter non sarebbe assolutamente da meno”.

Inter, Çalhanoglu: “I punti persi con le ‘medio-piccole’ fanno male”

Çalhanoglu prende quindi in esame il larghissimo distacco col Napoli e il problema piccole squadre in casa Inter:
“In effetti, nessuno si aspettava un’Inter così indietro. Il Napoli merita di stare lì, lo si è visto anche in Champions, ma è colpa nostra, come lo scorso anno. Potevamo essere più vicini se non avessimo perso punti contro Monza, Empoli, Sampdoria e Bologna: quelli fanno male”.

Çalhanoglu: “Amo l’Inter e voglio restare a Milano anche dopo il calcio. Ecco cosa farò…”

Tornando, invece, a parlare ancora della sua ex squadra, Çalhanoglu non ha dubbi:
“Sono orgoglioso che l’Inter voglia rinnovarmi e la mia volontà è stare qua. Ma io voglio rimanere a Milano anche dopo, restando nel calcio. Magari apro pure un ristorante 100% turco che in città manca. Se ci verranno anche i tifosi milanisti? Cerchiamo di vederla da questo punto di vista: per metà della città sono un idolo e per metà un nemico. Metà mi ama e metà mi odia. In una stessa giornata mi è capitato di sentire per strada insulti milanisti e cori interisti. È qualcosa che ha a che fare col calcio: non sarò né il primo né l’ultimo a vivere una situazione così. Ma ormai non ci faccio più caso: il passato è passato. Ho un carattere duro che mi aiuta ad andare oltre. Diciamo che, se penso di avere ragione, mi difendo sempre, senza paura. E alla fine di tutto mi basta l’amore del popolo interista”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...