Virgilio Sport

Caos Curva Nord Inter: individuati alcuni responsabili

La procura della repubblica lavora alacremente per accertare i soggetti responsabili del caos in Curva Nord Inter.

Pubblicato:

Nel corso di Inter-Sampdoria dello scorso weekend, per la cronaca match terminato con la vittoria dei nerazzurri per 3-0 contro la squadra di Stankovic, con il passare delle ore ha acquisito maggior importanza il caos sviluppato all’interno della Curva Nord, quando al termine del primo tempo lo spicchio si è svuotato improvvisamente ed in maniera disordinata a causa della morte del capo del gruppo organizzato, Vittorio Boiocchi.

Caos curva nord Inter, individuati alcuni dei responsabili

Dopo due giorni di analisi attenta dei filmati provenienti dalle telecamere a circuito chiuso di San Siro, gli investigatori della Digos si sono concentrati su alcuni episodi particolari. Si fa riferimento a quelle relative al deflusso forzato dal secondo anello verde e dallo spicchio centrale del terzo deciso arbitrariamente dalla Curva Nord una volta appresa la notizia della morte per omicidio di Boiocchi, obbligando con metodi violenti anche gli ignari spettatori non affiliati al gruppo organizzato ad abbandonare l’impianto milanese.

Caos curva nord Inter, attualmente nessun denunciato

La procura ha inviato una prima informativa, nel corso della quale viene specificato di non aver ricevuto nessuna denuncia, nè aver riscontrato interventi del 118 a supporto di feriti. Il lavoro della Digos “ha già individuato alcuni ultras – si legge in una nota della Questura milanese – che hanno provocato il deflusso ed isolato la posizione di un altro ultras responsabile di aver usato violenza verso una persona che esitava a lasciare lo stadio”. Come detto, al momento non risultano denunciati in attesa di ulteriori sviluppi, ed è probabile che ai responsabili venga inflitto un Daspo.

Caos curva nord Inter, verificati anche i post social

Infine, fanno sapere dalla sede della Procura milanese, “altri approfondimenti sono in corso su due chiamanti che hanno contattato il 112 NUE per lamentare, un’ora circa dopo i fatti, di essere stati allontanati dagli spalti”. La verifica delle decine e decine di post e messaggi presenti sui social network in merito a ciò che stava accadendo verrà scandagliata a tappeto e richiederà più tempo: Si stanno altresì rintracciando alcuni autori delle segnalazioni sui social per circostanziare gli episodi lamentati”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Salernitana
SERIE B:
Modena - Catanzaro

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...