,,
Virgilio Sport SPORT

C'è il Porto, Pirlo lancia la Juventus: "E' come una finale"

Andrea Pirlo in conferenza alla vigilia del return match degli ottavi di Champions tra Juventus e Porto: "Serviranno tecnica e pazienza".

Dentro o fuori. La Juventus si prepara al crocevia più importante della stagione, ospitando il Porto nel ritorno degli ottavi di Champions League dopo la sconfitta per 2-1 rimediata in terra lusitana.

Il tecnico Andrea Pirlo, nella conferenza stampa della vigilia, ha spiegato come la sua squadra si dovrà approcciare alla gara. “Dovremo fare una partita molto tecnica, perché affronteremo una squadra compatta, che gioca con due linee molto strette e dà poco spazio e poco tempo per pensare. Ci vorranno tecnica e pazienza”.

Il tecnico bianconero ha fatto il punto sulla situazione dell’infermeria. “Gli acciaccati stanno benino, oggi si sono allenati tutti ed era la prima volta. De Ligt ha fatto riscaldamento con il gruppo e poi ha lavorato a parte. Gli altri sono a disposizione, anche se non al massimo. Ma è già tanto potere avere delle scelte”.

Quello con il Porto sarà un importante bivio della stagione. “Quella di domani sarà una partita importane e fondamentale per il passaggio del turno. Per noi sarà come una finale, ma lo sarà anche per il Porto. C’è il risultato dell’andata da ribaltare e dovremo provarci con tutte le nostre forze, sapendo che è tutto aperto. Dovremo essere lucidi. Se questa partita può rappresentare un metro di giudizio anche per me? Non credo, io continuo a lavorare giorno dopo giorno sapendo quali sono i nostri progetti. E’ una partita decisiva per la nostra Champions League”.

Tra i giocatori recuperati c’è anche capitan Chiellini. “Chiellini sta abbastanza bene, si è allenato solo oggi con il resto del gruppo. Non è al massimo della condizione visto che viene da tre settimane di stop, ma credo che possa essere disponibile per domani”.

Secondo Pirlo la partita con il Porto non sarà importante anche per il giudizio del suo operato. “Se è una partita particolare per me? Lo è per la società. Sappiamo quanto è importante giocare la Champions League. Quando giochi questo tipo di partite hai un tipo di energia diversa perché è una competizione così bella da farti venire voglia di scendere in campo”.

Il tecnico bianconero si è soffermato su Bernardeschi e sulla volontà di trasformare il suo ruolo. “Ho parlato con lui durante le vacanze quando l’ho incontrato al mare e gli ho prospettato la mia idea di farlo giocare terzino sinistro. E’ un ruolo nelle sue possibilità e arrivando da dietro può sfruttare tutte le sue qualità avendo tra l’altro meno compiti nell’uno contro uno. Mi ha dato la sua disponibilità ed ora si è messo in testa di poterlo fare, quindi proseguiremo su questa strada”.

Contro il Porto la Juventus potrà contare sulle geometrie di Arthur a centrocampo. “Arthur non è al top, ma avendo anche Danilo fuori è uno dei pochi centrocampisti che abbiamo a disposizione. Potrebbe partire dall’inizio, speriamo che duri per un po’”.

Tra gli uomini più attesi della gara ci sarà certamente Cristiano Ronaldo. “Cristiano Ronaldo sta bene. Queste sono le sue partite e l’ha sempre dimostrato in questi anni. Ha riposato contro la Lazio ed ora è carico e non vede l’ora di giocare”.

Pirlo non harà esperimenti nella sfida contro i lusitani. “Non ci saranno sorprese di formazione, non mi piace fare il mago. Se ho dei giocatori a disposizione li metto nel loro ruolo. Domani non ci sarà Danilo e questa è un’assenza pesante per noi, ma proveremo a fare del nostro meglio”.

La Juventus partirà con i favori del pronostico, ma sarà anche chiamata a ribaltare il risultato. “La pressione tutta su di noi? Non ci tiriamo indietro. Sappiamo che abbiamo le possibilità di andare avanti. Non sottovalutiamo il Porto, ma possiamo passare il turno. Se è una gara importante anche per il mio futuro? E’ una gara importante, poi ho un progetto. E’ la società a decidere su altre cose”.

Pirlo ha parlato del momento che sta vivendo Morata. “Morata sta migliorando costantemente, è un ragazzo intelligente e ambizioso. Cerca sempre di documentarsi sui prossimi avversari.

Infine un accenno alle condizioni di McKennie.  “McKennie sta abbastanza bene. Si porta dietro un problemino da un po’ di tempo, ma lo sappiamo e proviamo a gestirlo al meglio. Non può fare tutti i 90’”.

OMNISPORT | 08-03-2021 16:22

C'è il Porto, Pirlo lancia la Juventus: "E' come una finale" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...