,,
Virgilio Sport SPORT

Champions League, Borussia Dortmund-Man City: la liberazione di Guardiola

Troppo forte questo City per il Borussia Dortmund. La favorita per la vittoria finale secondo Fabio Capello ha meritato di passare il turno grazie alla tecnica individuale dei suoi giocatori e all'organizzazione di Guardiola.

Il tecnico del City Pep Guardiola si mostra davvero al settimo cielo dopo la qualificazione alle semifinali di Champions League, nelle quali affronterà il Chelsea in un derby tutto inglese. Pep Guardiola ha raggiunto la semifinale di Champions League per l’ottava stagione, eguagliando il record di José Mourinho.

Queste le parole del tecnico degli Sky Blues dopo il fischio finale che ha portato il Manchester City a giocare la semifinale di Champions League per la seconda volta nella storia dopo il 2015/16.:

“In questa competizione si giudica il lavoro di un anno, se vai avanti bene altrimenti no e non è giusto. Fino ad adesso abbiamo giocato bene tutto l’anno, in un anno difficile come sappiamo. E’ un sollievo essere in semifinale per la prima volta, questa squadra ha fatto un passo da gigante in dieci anni, ma in Europa è solo la seconda volta in semifinale. Non abbiamo storia in Europa, tra tre giorni avremo la semifinale con il Chelsea ma questo giorno ce lo godremo”.

Si sa che Guardiola stravede per un certo giocatore, uno che ha anche segnato questa sera nella vittoria per 2-1 contro il Dortmund. Stiamo parlando di Foden, che è il secondo giocatore a segnare sia all’andata che al ritorno di un quarto di finale di Champions League con un’età inferiore ai 21 anni, dopo Kylian Mbappé contro il Borussia Dortmund nel 2016/17 con il Monaco.:

“L’abbraccio con Foden? Eravamo tutti lì, i giocatori hanno sofferto tanto e hanno lottato tanto per passare dopo le critiche degli ultimi anni in cui siamo usciti ai quarti. Abbiamo sofferto all’inizio, loro hanno tantissima qualità e poi giocando coi terzini aperti abbiamo difficoltà. Con Foden e cambiando in mezzo abbiamo preso la partita in mano, nel primo tempo non abbiamo sfruttato alcune palle gol e nel secondo tempo lo abbiamo fatto. Oggi abbiamo fatto il nostro”.

Ultima domanda sul futuro della stagione e sui reali obiettivi del suo Manchester City:

“Ora penso al Chelsea, è un piacere essere lì in semifinale. Poi c’è il PSG, hanno vinto contro i campioni d’Europa. Ora abbiamo il campionato e le coppe e c’è la giocheremo per provare a vincere tutto”.

OMNISPORT | 14-04-2021 23:59

Champions League, Borussia Dortmund-Man City: la liberazione di Guardiola Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...