Virgilio Sport

Champions League, Real Madrid-Napoli 4-2: Simeone illude, Anguissa un leone. Meret, errore fatale. Le pagelle

Il Napoli di Mazzarri lotta alla pari col Real Madrid fino a una manciata di minuti dal termine, poi s'arrende: qualificazione rimandata, sarà decisiva contro il Braga.

29-11-2023 23:10

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Che peccato. Il Napoli sfiora il risultato positivo al Bernabeu, arriva a una manciata di minuti da una qualificazione che, tutto sommato, sarebbe stata legittima e meritata. E invece bisognerà soffrire fino all’ultimo, anche se contro il Braga tra due settimane al Maradona gli azzurri potranno addirittura perdere con un gol di scarto. Il 4-2 premia il Real di Ancelotti nonostante le assenze. Azzurri, però, che possono sorridere pensando ai 70-75 minuti giocati con grande personalità.

Real Madrid-Napoli, la chiave della partita

Napoli col tridente e con Simeone al centro dell’attacco: Osimhen può recuperare con calma, la partita che conta per Mazzarri è quella di domenica contro l’Inter. Il terzino sinistro è Juan Jesus, adattato dopo gli infortuni di Mario Rui e Olivera. Real Madrid con tante assenze, ma con un undici di partenza comunque da urlo, in cui Bellingham fa il trequartista e Brahim Diaz agisce da seconda punta.

La buona partenza degli azzurri frutta il gol di Simeone, vanificato sulla palla al centro da un erroraccio di Lobotka che spiana la strada al pari di Rodrygo. Il Real prende campo e, senza forzare, passa al 22′ col solito Bellingham, su perfetto lancio di Alaba. Il Napoli per un po’ accusa il colpo, poi si riorganizza, alza il baricentro e nel finale di tempo riesce anche a creare un paio di situazioni interessante, con Simeone pericoloso.

Rivivi le emozioni di Real Madrid-Napoli

Il pareggio arriva in avvio di ripresa con un’intuizione di Anguissa e toglie un po’ di sicurezze al Real. Nel Napoli c’è Osimhen al posto di Simeone (staffetta programmata) e gli azzurri a tratti sembrano in grado anche di affondare il colpo, visti anche gli impacci dei madrileni, ridisegnati da Ancelotti con un attaccante puro – Joselu – al posto di Ceballos e col giovane Paz per Brahim. Proprio Joselu si divora un gol fatto, ma la sua presenza consente al Real di alzare il baricentro e di prendere campo. Dai e dai il gol arriva (Meret non impeccabile sul tiro di Paz) e il Napoli deve rinviare l’appuntamento con la qualificazione, beccando un’altra rete nel finale da Joselu. Punizione, forse, troppo severa.

Cosa ha funzionato nel Napoli

Molto bene Simeone, da centravanti e uomo ovunque. Meglio la catena di destra, con Politano e Di Lorenzo a scambiarsi spesso di posizione, rispetto a quella di sinistra, dove Juan Jesus – naturalmente – è adattato e non dà adeguato sostegno a Kvaratskhelia.

Cosa non ha funzionato negli azzurri

I meccanismi difensivi. Inaccettabile subire il gol del pareggio sulla palla al centro, concedendo praterie agli incursori del Real Madrid. Grave anche l’errore di Natan, che si fa prendere alle spalle da Bellingham concedendogli una comoda opportunità per appoggiare a rete. Negli ultimi minuti Meret croce e delizia: salva su Bellingham, fa una mezza papera su Paz.

Le pagelle del Napoli

  • Meret 5,5 – Pietrificato sul gol di Rodrygo, non può nulla sul colpo di testa di Bellingham. Incerto sul tiro di Paz.
  • Di Lorenzo 6,5 – Splendido il taglio “alla Callejon” che mette in condizione Simeone di sbloccare il risultato.
  • Rrahmani 6 – Non chiude su Rodrygo, si riscatta più avanti anche con qualche inserimento in avanti.
  • Natan 5 – Grave l’indecisione che spiana la strada a Bellingham per il 2-1.
  • Juan Jesus 5,5 – Si batte con generosità in un ruolo non suo, non può combinare granché.
  • Zielinski 5,5 – Fa fatica ad accendersi e lo fa a intermittenza. Solito vizio, soprattutto contro le big.
  • Lobotka 5,5 – Una sola macchia, ma pesante: l’incertezza costata l’immediato pareggio del Real.
  • Anguissa 7 – Fa a sportellate coi giganti della mediana del Real, poi pesca dal cilindro un gran gol.
  • Kvaratskhelia 5,5 – Non protetto dall’arbitro, si innervosisce per i falli degli spagnoli. Splendido il taglio nell’azione del vantaggio, poi sparisce.
  • Simeone 7 – Va a segno al primo tentativo e sfiora la doppietta in un altro paio di circostanze. Trascinatore. Ma esce dopo un tempo per far spazio a Osimhen.
  • Politano 6 – Buon lavoro di raccordo sulla fascia sinistra, corre e si danna l’anima sin dall’inizio.
  • Osimhen 5 – Tocca pochissimi palloni e non riesce in alcun modo a incidere.
  • Elmas 6 – Buon impatto sulla destra, ma in una fase in cui gli azzurri badano soprattutto a difendersi.
  • Cajuste SV
  • Zanoli SV
  • Raspadori SV
  • All. Mazzarri 6 – Manda in campo un Napoli sfrontato che si batte col Real con grande cuore e dignità.

Top e flop del Real Madrid

Il top

  • Bellingham – Un fenomeno. Non è difficile azzardare il Pallone d’Oro a stretto, forse strettissimo giro di posta per lui.

Il flop

  • Lunin – Che fosse il punto debole del Real era risaputo: incerto in occasione dei gol di Simeone e Anguissa. E non solo.

Real Madrid-Napoli, il tabellino

Real Madrid-Napoli 4-2

Real Madrid (4-3-1-2): Lunin; Carvajal, Alaba, Rudiger, Mendy (42′ st Nacho); Valverde, Kroos, Ceballos (12′ st Joselu); Bellingham; Brahim Diaz (20′ st Paz), Rodrygo (42′ st Vasquez). All. Ancelotti

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Natan, Juan Jesus (42′ st Zanoli); Zielinski (20′ st Elmas), Lobotka (42′ st Raspadori), Anguissa; Kvaratskhelia, Simeone (1′ st Osimhen), Politano (33′ st Cajuste). All. Mazzarri

Arbitro: Letexier (Francia)

Reti: 9′ pt Simeone (N), 11′ pt Rodrygo (R), 22′ pt Bellingham (R), 2′ st Anguissa (N), 39′ st Paz (R), 49′ st Joselu (R)

Note: ammoniti Zielinski, Cajuste. Angoli 5-4. Recupero: 4′ pt, 7′ st. Spettatori 75mila circa.

E ora per gli azzurri è tempo di rituffarsi nel campionato. Domenica c’è la supersfida con l’Inter.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Torino - Lazio

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...