Virgilio Sport

Risultati Champions League: Psv agli ottavi, Siviglia eliminato, United quasi. Arsenal a valanga

La quinta giornata della fase a gironi della Champions League: gol e spettacolo nel pomeriggio, che fa "piangere" Siviglia e United. Andalusi superati dal Psv, Red Devils bloccati dal Galatasaray

29-11-2023 21:17

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

Dopo i verdetti emessi dalle gare di ieri, il quinto turno di Champions League è andato archivio questa sera con sfide decisive. L’Inter pareggia con il Benfica al Da Luz recuperando tre reti ai lusitani e resta in testa con la Real Sociedad, costretta al pari dal Salisburgo. L’1-1 tra Braga e Union Berlino costringe il Napoli a rimandare il discorso qualificazione. Gli azzurri cadono, infatti, 4-2 in casa del Real Madrid in una gara ben giocata e indirizzata nel finale.

Negli altri gironi, il Manchester United vede crollare le possibilità di raggiungere gli ottavi dopo il 3-3 con il Galatasaray e il pareggio tra Bayern e Copenhagen. Anche un successo contro i bavaresi all’ultima potrebbe non bastare ai Red Devils. Nell’altra gara delle 18, il Siviglia cade pesantemente in casa con il Psv Eindhoven e saluta la Champions, in cui restano, invece, gli olandesi. Tutto facile, infine per l’Arsenal a valanga sul malcapitato Lens.

Gruppo A

Galatasaray-Manchester United 3-3

Gol e spettacolo alla Türk Telekom Arena, con i padroni di casa che vanno sotto, ma riescono a riprendere i Red Devils, incapaci di chiudere i giochi dopo aver perso già in casa contro il Gala. Garnacho apre le danze all’11’ con il mancino, Bruno Fernandes pare chiuderle già al 18′. Il doppio schiaffo sveglia il Galatasaray che, al 29′ rientra in partita con la punizione dell’ex Chelsea e a lungo obiettivo del Milan, Ziyech. A inizio ripresa, McTominay insacca il punto dell’1-3. Ci pensa uno Ziyech in serata di grazia a regalare un punto vitale al Gala. Prima segna il 2-3 ancora da fermo, poi, serve ad Aktürkoglu l’assist che porta al definitivo 3-3. United chiamato a fare risultato con il Bayern Monaco e a sperare in un pareggio tra Copenhagen e Galatasaray nell’ultima giornata, per una qualificazione legata a una flebile speranza.

Bayern Monaco-Copenhagen 0-0

Colpo del Copenhagen all’Allianz Arena. I danesi strappano un punto al Bayern Monaco in una gara tutto sommato avara di emozioni che si chiude senza reti. Visto il pari nel pomeriggio tra Galatasaray e United, il discorso qualificazione viene rimandato alla sesta giornata. Basterà vincere in casa con Icardi e compagni per guadagnarsi matematicamente gli ottavi indipendentemente dal risultato della gara di Manchester.

Gruppo B

Siviglia-Psv Eindhoven 2-3

Il Siviglia dimostra ancora una volta che la Champions League non fa per lei. I detentori dell’Europa League cadono in casa contro il Psv e salutano la competizione restando all’ultimo posto nel Gruppo B. La gara degli andalusi parte bene: apre Sergio Ramos nel primo tempo, illude En-Nesyri a inizio ripresa. Poi, però, complice anche l’espulsione di Ocampos al 66′, l’inerzia del match cambia e gli olandesi ne approfittano. Al 68′ Saibari dimezza lo svantaggio. A 9′ dal novantesimo, l’autorete di Gudelj vale il pareggio. La doccia gelata per gli uomini di Diego Alonso arriva a secondo minuto di recupero, con l’incornata di Pepi che fissa il 2-3 definitivo. Al 98′, il Siviglia resta in nove per l’espulsione di Fernando Reges. Olandesi agli ottavi.

Arsenal-Lens 6-0

Gunners a valanga sul Lens, piegato con una manita nel primo tempo. Show assoluto dei padroni di casa che, in meno di un quarto d’ora, dal 13′ al 27′, calano il poker andando a bersaglio con Havertz, Gabriel Jesus, Saka e Martinelli. La quinta marcatura arriva nel primo minuto di recupero, ci pensa Ødegaard con il mancino. Nella seconda frazione, i padroni di casa si limitano a controllare, limitandosi a siglare il sesto gol nel finale con il rigore trasformato da Jorginho. Al Lens basterà non perdere nell’ultima contro il Siviglia per prendersi il terzo posto.

Gruppo C

Real Madrid-Napoli 4-2

La mano di Walter Mazzarri si vede anche al Bernabeu. Contro il Real Madrid, il Napoli offre una prestazione maiuscola, costringendo a lungo al pari i Blancos. Gli azzurri passano al 9′ con la voglia di Giovanni Simeone che va in porta con tutta la sfera. Il vantaggio dura meno di 2′, con Rodrygo che la mette sotto il sette dopo il gran numero in ripartenza dell’ex Milan, Brahim Diaz. Il solito Bellingham porta avanti i suoi al 22′ sfruttando lo spazio concesso dalla retroguardia azzurra sul lancio al bacio di Alaba. Nella ripresa, la caparbietà di Zambo Anguissa porta al 2-2, ma il giovane Nico Paz e Joselu sorprendono Meret fissando l’oggettivamente troppo pesante 4-2 che costringe il Napoli a giocarsi la qualificazione nell’ultima giornata con il Braga.

Braga-Union Berlino 1-1

Lo Sporting Braga rischia di capitolare contro l’Union Berlino, ma dopo una prima frazione aperta dalla rete dell’ex Atalanta e Inter, Robin Gosens, e condizionata dal rosso diretto a Niakaté alla mezz’ora, riesce a rimettersi in carreggiata grazie al gol del pareggio di Djaló, che sfrutta il pessimo posizionamento della retroguardia tedesca per fissare l’1-1. Si decide tutto al Maradona di Napoli, dove il Braga deve vincere con almeno due gol di scarto.

Gruppo D

Benfica-Inter 3-3

L’ampio turn-over scelto da Inzaghi sembra complicare i piani dei nerazzurri che nella prima frazione concedono il fianco alle ripartenze dei lusitani e subiscono l’hat trick dell’ex, Joao Mario, letteralmente scatenato. Nell’intervallo, Inzaghi chiama a raccolta i suoi e la cura porta i suoi frutti. L’Inter rientra subito in gara con l’uno-due siglato in sette minuti, tra il 51′ e il 58′, da Arnautovic e Frattesi. Il punto del meritato 3-3 arriva a 18′ dalla fine, con il rigore di Alexis Sanchez dopo la grande giocata di Thuram. Dopo il rosso António Silva, al quinto di recupero, Barella colpisce il palo e sfiora una clamorosa rimonta.

Real Sociedad-RB Salisburgo 0-0

Pareggio senza reti al Municipal de Anoeta, tra Real Sociedad e Salisburgo. Un risultato che lascia aperto il discorso primo posto e fa felice l’Inter. I padroni di casa provano a fare la gara, ma sono gli austriaci a sfiorare il vantaggio con Nene Dorgeles, che centra il palo al 15′. Nella ripresa l’undici della Red Bull ci prova, ma il risultato non cambia e l’Inter ha tutto nelle sue mani.

Champions League, i risultati del quinto turno

Gruppo A

Galatasaray-Manchester United 3-3

Marcatori: 11′ Garnacho (M), 18′ Bruno Fernandes (M), 29′ e 62′ Ziyech (G), 55′ McTominay (M), 71′ Aktürkoglu (G)

Bayern Monaco-Copenhagen 0-0

  • Classifica: Bayern Monaco 13, Galatasaray 5, Copenhagen 5, Manchester United 4

Gruppo B

Siviglia-Psv Eindhoven 2-3

Marcatori: 22′ Sergio Ramos (S), 47′ En-Nesyri (S), 68′ Saibari (P), 81′ (aut.) Gudelj (P), 92′ Pepi (P)

Arsenal-Lens 6-0

Marcatori: 13′ Havertz, 21′ Gabriel Jesus, 23′ Saka, 27′ Martinelli, 45’+1′ Ødegaard, 86′ (rig.) Jorginho

  • Classifica: Arsenal 12, Psv 8, Lens 5, Siviglia 2

Gruppo C

Real Madrid-Napoli 4-2

Marcatori: 9′ Simeone (N), 11′ Rodrygo (R), 22′ Bellingham (R), 47′ Zambo Anguissa (N), 84′ Nico Paz (R), 94′ Joselu (R)

Braga-Union Berlino 1-1

Marcatori: 42′ Gosens (U), 51′ Djaló (B)

  • Classifica: Real Madrid 15, Napoli 7, Braga 4, Union Berlino 2

Gruppo D

Benfica-Inter 3-3

Marcatori: 5′, 13′, 34′ Joao Mario (B), 51′ Arnautovic (I), 58′ Frattesi (I), 72′ (rig.) Sanchez (I)

Real Sociedad-RB Salisburgo 0-0

  • Classifica: Real Sociedad 11, Inter 11, RB Salisburgo 4, Benfica 1

La classifica di tutti i gironi di Champions League

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...