Virgilio Sport

Chi è Borna Sosa, il pallino di Marotta per l’ultimo regalo a Inzaghi 

L’esterno mancino croato è il primo nome sul taccuino del dirigente nerazzurro che punta a sostituire Gosens e a dare al tecnico il rinforzo necessario per la rimonta scudetto 

18-11-2022 13:12

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Poche operazioni, ma finalizzate a rendere subito più competitiva l’Inter di Simone Inzaghi. Questo l’obiettivo di Beppe Marotta per il calciomercato di gennaio, finestra nella quale il dirigente nerazzurro punta a mettere le mani su un nuovo esterno sinistro: il croato Borna Sosa.

Inter, Borna Sosa per sostituire Gosens

L’ambientamento di Robin Gosens all’Inter non è stato facile, arrivato a gennaio scorso dall’Atalanta dopo un lungo infortunio, il tedesco ha fornito prestazioni altalenanti e dunque a gennaio potrebbe essere ceduto in prestito a un club disponibile a dargli il minutaggio necessario per tornare ai massimi livelli oppure addirittura venduto a titolo definitivo. Marotta punta a rimpiazzarlo con Borna Sosa, terzino mancino di nazionalità croata ma con passaporto tedesco, attualmente in forza allo Stoccarda, che sarà tra i protagonisti dei Mondiali in Qatar con la Croazia.

Inter, chi è Borna Sosa

Nato nel 1998 a Zagabria, cresciuto calcisticamente nel vivaio del Precko, Sosa è stato svezzato dalla Dinamo Zagabria, che lo fece debuttare a 18 anni in campionato e in Champions League. Dopo aver vinto due volte la HVL, il massimo campionato croato, nell’estate del 2018 Sosa venne ceduto allo Stoccarda per 6 milioni di euro. A 20 anni l’esterno ha faticato ad ambientarsi in Bundesliga, anche a causa del deludente campionato dello Stoccarda, retrocesso poi in seconda divisione.

All’inizio della stagione 2019/20 anche la Zweite Bundesliga sembrava essere troppo difficile per Sosa, ma gara dopo gara il suo contributo iniziò a crescere e anche grazie ad esso lo Stoccarda riuscì a tornare in Bundesliga. Ben inserito nei meccanismi di squadra, nella stagione 2020/21 Sosa giocò un ottimo campionato, siglando ben 10 assist, numeri confermati poi nello scorso torneo, conclusa con un gol e 8 assist. L’ascesa in Germania spalancò a Sosa le porte della nazionale: a settembre 2021 il debutto con la Croazia nelle qualificazioni mondiali contro la Russia (0-0). Da quel momento, Sosa è diventato una presenza fissa tra i convocati del c.t. Zlatko Dalic, che l’ha inserito anche nella lista per il Qatar.

Inter, il costo dell’operazione Borna Sosa

All’Inter Sosa piace per la capacità di incidere in fase offensiva. Terzino veloce, dotato di un’ottima struttura fisica (è alto 187 cm), Sosa ha nella capacità di disegnare cross molto pericolosi la sua arma migliore. In carriera, inoltre, ha giocato in diverse posizioni: con Croazia è stato schierato quasi esclusivamente in una difesa a quattro, ma con lo Stoccarda gioca abitualmente come esterno a tutta fascia in una linea a cinque. La fase difensiva è probabilmente quella in cui difetta maggiormente, ma considerando fisico, attitudine e passo Sosa può migliorarsi ancora molto.

Sul valore del giocatore l’Inter e Marotta hanno pochi dubbi, il problema principale sta nell’avviare una trattativa con lo Stoccarda, dato che, nonostante i problemi finanziari, il club tedesco pretende una cifra tra i 18 e i 25 milioni per il terzino croato, sotto contratto fino al 2025.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Verona
SERIE B:
Cosenza - Sampdoria

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...