Virgilio Sport

Classifica senza errori arbitrali, 21ma giornata: altra grave svista

Fanno discutere le direzioni di gara dei due big match della seconda di ritorno, Roma-Juventus e Inter-Lazio: uno è condizionato da un abbaglio.

Pubblicato:

Continuano a far discutere le decisioni arbitrali. Polemiche roventi pure nella seconda giornata di ritorno, soprattutto per la direzione di gara di Massa del big match dell’Olimpico tra la Roma e la Juventus. Una direzione macchiata, come vedremo, da una grave svista. Polemiche pure in Inter-Lazio, qualche timida protesta anche di marca blucerchiata nel corso della sfida col Napoli. Insomma, quando si parla di arbitri le recriminazioni non mancano mai.

Errore pesante di Massa in Roma-Juventus

Moviolisti concordi, da Cesari a Marelli ai loro ‘colleghi’ nelle varie trasmissioni tv e sulla carta stampata: i rigori per i tocchi col braccio di De Ligt in Roma-Juventus dovevano essere due. Massa ne assegna solo uno (il secondo, con tanto di rosso all’olandese) e sbaglia, perché è punibilissimo pure il primo intervanto col braccio largo su tiro di Pellegrini, sull’1-0 per i giallorossi. Altro episodio dubbio nel finale, ma Szczesny anticipa Abraham in uscita smanacciando via il pallone: in questo caso il rigore non c’è.

Polemiche in Inter-Lazio e Napoli-Sampdoria

Discussioni accese pure nell’altro big match del turno tra Inter e Lazio. Nel mirino la direzione di Pairetto, che però sbaglia una volta sola e si corregge con l’aiuto del Var: giusto non espellere Radu, il primo fallo da ammonizione è quello di Zaccagni. Corretto poi, anche se millimetrico, l’annullamento del gol di Lautaro per fuorigioco a inizio gara. Protesta la Samp per un presunto fallo di Petagna su Ferrari in Napoli-Sampdoria, nell’azione del gol: Di Bello nella circostanza vede bene, l’attaccante azzurro si aiuta col fisico ma non commette fallo sul difensore.

La classifica senza errori arbitrali

Ecco la classifica del campionato di serie A al netto degli errori determinanti dei fischietti: Inter* 49 punti; Milan 46; Napoli 45; Atalanta* 43; Roma 36; Juventus 33; Fiorentina*, Lazio 32; Bologna*, Torino* 29; Sassuolo 28; Verona 27; Empoli 26; Sampdoria 20; Udinese** 19; Spezia 17; Genoa 15; Cagliari 16; Venezia* 13; Salernitana** 9.

E la classifica reale

Ecco invece la graduatoria reale del campionato (tra parentesi i punti in più e in meno dovuti a sviste o errori): Inter* 49 punti; Milan (+2) 48; Napoli (-2) 43; Atalanta* (-2) 41; Juventus (+5) 38; Roma (-4), Fiorentina*, Lazio 32; Torino* (-1), Sassuolo, Empoli (+2) 28; Bologna* (-2), Verona 27; Sampdoria, Udinese** (+1) 20; Spezia (+2) 19; Venezia* (+4) 17; Cagliari 16; Genoa (-3) 12; Salernitana** (+2) 11.

*1 partita in meno

IL REGOLAMENTO

Questa classifica è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono determinare direttamente il risultato, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione del match. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, le rimesse laterali, i corner contestati, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc. 

Albo d’oro campionato senza errori arbitrali Virgilio Sport

2019-20: Inter

2020-21: Inter

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...