Virgilio Sport

Conte e le leggende dell'Inter, Pistocchi infiamma il web

"Solo tre tecnici nerazzurri negli ultimi 43 anni sono rimasti più di due anni in panchina": il dato (incompleto) del giornalista accende gli animi.

13-12-2020 09:19

L’eliminazione dall’Europa ha reso decisamente traballante la panchina di Antonio Conte. Le voci su un possibile cambio in panchina all’Inter si susseguono, anche se a raffreddarle – paradossalmente – è soprattutto l’ingaggio esorbitante dell’ex Ct della nazionale, che rende difficile un divorzio. La marea di critiche del popolo del web, però, non trova d’accordo Maurizio Pistocchi, che su Twitter si spende in una difesa d’ufficio del tecnico.

Conte, il Tweet di Pistocchi

Dopo averlo paragonato nei giorni scorsi a Sacchi, al centro delle polemiche nell’autunno di 33 anni fa dopo la clamorosa eliminazione in Coppa Uefa col Milan contro l’Espanol, il giornalista oggi ripropone un Tweet di qualche settimana fa contenente un dato interessante: “Ai fautori dell’’esonero di Conte segnalo un dato interessante: negli ultimi 43 anni, solo 3 allenatori sono rimasti sulla panchina dell’Inter per più di 2 anni: Bersellini, Trapattoni e Mancini“. Le parole in allegato al messaggio sono: “Sempre d’attualità”.

Pistocchi contro i critici improvvisati

E non è tutto. La crociata di Pistocchi coinvolge pure i critici improvvisati e ondivaghi: “La cosa più divertente del web sono gli YouTuber calcistici: molti di loro, privi di un qualsiasi background professionale, a seconda del risultato esaltano tecnico e giocatori, e alla prima sconfitta, chiedono il licenziamento di tecnico e dirigenti. Dal Bar del Paese è tutto”.

Bufera su Pistocchi

È soprattutto il post su Conte a infiammare i social. Alessandro prova a correggere il dato: “E Spalletti e Mourinho?“. Alcuni però ribadiscono: “Ha scritto più di due anni”. E a questo punto interviene un altro utente: “Beh, allora ha dimenticato Cuper anche se per poco: rimase due anni e tre mesi”. “Ha citato solo quei tre perché poi hanno vinto lo scudetto”, è la riflessione maliziosa di un altro sostenitore nerazzurro. Quindi, entrando nel merito: “Io non voglio l’esonero ma anche il mister deve capire che non è in guerra contro il mondo e che può cambiare una virgola restando comunque un bravo allenatore”. E un altro s’infervora: “Neanche il record peggiore della storia europea dellInter basta? Neanche un asset da 90 milioni svalutato a 30? Nemmeno essere dietro a un Milan dove la punta di diamante ha 40 anni? Neanche dopo tutti i soldi spesi per fargli la rosa? Ci sono 12 milioni di motivi per esonerarlo”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...