Virgilio Sport

Coppa d’Asia: finale storica per la Giordania, Kim ko, oggi tocca a Iran-Qatar

La Giordania conquista per la prima volta la finale della Coppa d'Asia e se la vedrà contro la vincente tra l'Iran di Taremi e Azmoun e il Qatar

Pubblicato:

Antonio Salomone

Antonio Salomone

Giornalista

Giornalista pubblicista. Lo affascinano, da sempre, le categorie minori e i talenti in erba. Ha fiuto per la notizia e per gli emergenti. Calcio, basket, motori: ci pensa lui

Sogno o realtà? È quello che si sta chiedendo la Giordania dopo aver battuto la Corea del Sud e aver staccato il pass per la finale di Coppa d’Asia. Novanta minuti di totale estasi contro la Nazionale di Klinsmann, sconfitta nonostante la differenza tecnica e di valori. Ma il calcio ci ha insegnato che non sempre vince il più forte e ora la “Città rosa” potrà vivere un’altra emozione, in attesa di conoscere chi gli contenderà il titolo tra la corazzata Iran o la sorpresa Qatar.

Son e Kim a casa, Giordania da favola

I 240 minuti giocati tra ottavi e quarti si fanno sentire e la Corea del Sud, orfana di Kim, non riesce ad esprimersi al meglio. Son e compagni pagano una forma fisica al limite e non riescono a tenere il ritmo della Giordania. I Guerrieri Taeguk, come sono definiti dal loro popolo, si rendono pericolosi solo dopo la mezz’ora, quando si procurano un calcio di rigore poi tolto dal Var. Un minuto dopo colpiscono il palo con Lee: il talentino del Psg stacca bene di testa, ma il pallone centra in pieno il legno.

Al 53′ la Giordania sblocca la partita con Al Naimat, freddo a scavalcare il portiere con un diagonale a mezza altezza. Al 66′ Al Tamari chiude il match con un capolavoro: recupera palla, salta tutti e e di sinistro fa esplodere di gioia i suoi tifosi. Negli ultimi minuti la squadra di Ammouta gestisce il vantaggio e vola per la prima volta nella sua storia in finale di Coppa d’Asia.

Coppa d’Asia, Iran e Qatar si giocano la finale

Sulla carta non dovrebbe esserci partita, ma la Coppa d’Asia ha dimostrato che il campo può stravolgere nettamente i pronostici. L’Iran di Taremi e Azmoun ha percorso una strada tortuosa e ha saputo superare gli ostacoli. Prima la Siria ai calci di rigore, dopo aver giocato in dieci tutto il supplementare per l’espulsione della stella del Porto. Poi il Giappone ai quarti al termine di un match molto equilibrato e risolto solo al 96′ grazie al rigore trasformato da Jahanbakshs. Ora se la vedranno contro il Qatar che nei turni precedenti ha eliminato la Palestina e l’Uzbekistan ai calci di rigore.

Le probabili formazioni di Iran-Qatar

IRAN (4-2-3-1): Beiranvand; Rezaeian, Kanaanizadegan, Khalilzadeh, Hajsafi; Ezatolahi, Ghoddos; Jahanbakhsh, Taremi, Mohebi; Azmoun. CT: Amir Ghalenoei

QATAR (3-5-2): Barsham; Al-Rawi, Mukhtar, Mendes; Ro-Ro, Gaber, Fatehi, Al-Haydos, Muneer; Ali, Afif. CT: Tintin Marquez

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...