Virgilio Sport

Coronavirus, il Governo apre alla riapertura totale degli stadi

Nota congiunta del ministro della Salute Speranza e del sottosegretario allo Sport Vezzali: dal 1° marzo si torna al 75%, dopo due settimane possibile ritorno al 100%.

08-02-2022 18:37

Il campionato di Serie A 2021-2022 si avvia al rush finale, con una classifica accorciatasi dopo gli ultimi risultati, in particolare la vittoria del Milan sull’Inter e la serie positiva della Juventus, tornata in zona Champions. Ci si può quindi preparare a tre mesi e mezzo spettacolari che dovrebbero anche avere un’adeguata cornice di pubblico.

Intesa Governo-sport: dal 1° marzo capienza stadi al 75%

Il Governo è infatti deciso a concedere un nuovo aumento della capienza degli stadi, possibile grazie al fatto che i dati sui contagi di Coronavirus sono in sensibile miglioramento. Così se fino alla fine di febbraio resterà in vigore la regola del 50% delle presenze, dal mese di marzo dovrebbe partire un percorso di aumento progressivo che, dopo una fase intermedia al 75%, dovrebbe permettere di tornare al 100% in coincidenza con l’inizio della primavera.

È questo il riassunto di una nota congiunta diffusa dal ministro della Salute Roberto Speranza e dalla Sottosegretaria Valentina Vezzali. Da Palazzo Chigi, infatti, c’è disponibilità a stilare un cronoprogramma, seppur non ancora definito nei dettagli, sul ritorno al 100% della capienza degli stadi. E lo stesso Speranza avrebbe avuto colloqui proficui con i vertici della Federcalcio.

“Il Ministro della Salute Roberto Speranza e la Sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali – si legge nella nota – stanno lavorando congiuntamente ad un percorso graduale che prevede la riapertura a capienza massima degli impianti sportivi all’aperto ed al chiuso. Si lavora ad un primo allargamento, a partire dal 1° marzo, che porterà al 75% ed al 60% il limite delle capienze rispettivamente all’aperto ed al chiuso. Per poi proseguire con le riaperture complete qualora la situazione epidemiologica continuasse il suo trend di calo”.

Coronavirus, impianti all’aperto: verso la capienza al 100% da aprile

La strada è quindi tracciata, quindi se ancora non ci sono date ufficiali sul ritorno dei possibili sold out, a quanto trapela l’intenzione è di effettuare un paio di settimane di “prova” con il 75% delle presenze, per poi ritornare alla normalità pre-pandemia al massimo per l’inizio di aprile, considerando anche che il campionato sarà fermo il 27 marzo per gli impegni delle nazionali, Italia compresa, verso Qatar 2022.

Un altro indizio a riguardo arriva dal fatto che mercoledì la commissione affari costituzionali discuterà un emendamento bipartisan all’ultimo decreto Covid su cui ha lavorato la stessa Vezzali. 

Serie A, gli stadi riaprono: sospiro di sollievo per i club

La svolta è quindi imminente, conseguenza diretta del giro di vite imposto a inizio 2022, con l’obbligo di Green Pass rafforzato per accedere agli stadi oltre che di indossare mascherina FFP2. Così, dopo il malinconico spettacolo di super sfide come Atalanta-Inter e Milan-Juventus, giocate a fine gennaio con appena 5000 spettatori, e dopo il ritorno al 50% della capienza a febbraio, anche per partite come il derby di Milano, il peggio sembra essere ormai alle spalle. Per la soddisfazione dei club che, in attesa degli auspicati ristori, potranno tornare a godere di importanti incassi dai botteghini.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...