Virgilio Sport

Crisi Juventus, l'ultima beffa del tribunale scatena i tifosi sui social

Anche il TAR respinge il ricorso della Juventus riguardo l'assegnazione dello scudetto 2005-2006. Le reazioni dei social a questo strascico di Calciopoli

28-10-2022 17:02

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

Non è un periodo felicissimo per la Juventus, con gli alti e bassi sportivi che si sommano a questioni fuori dal campo abbastanza spinose. Dopo il caso plusvalenze sollevato dall’inchiesta Prisma, il club deve incassare anche una decisione legata al controverso periodo di Calciopoli.

La Juventus e quello scudetto conteso: una storia di ricorsi e rigetti

Notizia di oggi è l’inammissibilità del ricorso che la società bianconera aveva avanzato al TAR per contestare la delibera del Consiglio Federale del 18 luglio 2011, che a sua volta respinse la revoca chiesta dalla Juve riguardo il provvedimento dell’allora Commissario Straordinario della FIGC, Guido Rossi (recentemente scomparso), che assegnò a tavolino lo scudetto 2005-2006 all’Inter. L’istanza fu quindi giudicata inammissibile dal Collegio di Garanzia dello Sport il 27 maggio 2019: il club, perciò, “avverso tale decisione, non essendo stato assegnato a Juventus un giudice sportivo che decidesse il merito della questione, […] ha depositato ricorso al Tribunale Federale Nazionale”, si leggeva in un comunicato ufficiale della società, e che però fu ritenuto altrettanto inammissibile l’11 luglio 2019. Stesso copione anche con la Corte Federale d’Appello, con il rigetto sancito il 30 agosto, sempre del 2019. Il 9 novembre dello stesso anno il Collegio di Garanzia dello Sport si era pronunciato sull’impugnatura di tutte queste decisioni da parte della Juventus, ed anche in questo caso fu giudicata l’inammissibilità. Il club perciò si rivolse al TAR del Lazio, e qui si chiude il cerchio.

Non è detto che sia scritta la parola fine su questa vexata questio, ma intanto come abbiamo accennato nel giro di pochi giorni la Juve si è ritrovata a fare i conti con la chiusura delle indagini preliminari dell’inchiesta Prisma e con ipotesi di reato per la dirigenza della società (in tal caso, resta però da vedere se si andrà a processo). Questioni delicate, su cui bisogna lasciar lavorare chi di dovere e dare la possibilità ai soggetti coinvolti di potersi eventualmente difendere, ma intanto sui social ribolle un certo nervosismo da parte di utenti, tifosi bianconeri e non. E per opposti motivi.

Le reazioni social, tra polemiche ed ironie

“Il TAR del Lazio respinge l’ennesimo ricorso della Juventus su Calciopoli. Con questa, sono 38 le sentenze che hanno visto protagonista la Juve dal 2006 a oggi. 38, proprio quanti gli scudetti che il club ritiene di aver vinto”, twitta velenoso Angelo Forgione. Sulla stessa lunghezza d’onda altri commenti, del tipo “E anche stavolta hanno sprecato tempo e risorse preziose dei già oberati tribunali italiani, per fare l’ennesima figuraccia”, “Nemmeno il grande Nelson a Manchester ne ha respinti cosi tanti”, “E siamo a 36 ricorsi bocciati. Se la sonda NASA rileva qualche forma di vita civilizzata nello spazio profondo faranno ricorso anche lì” e via discorrendo, non tralasciando anche qualche altra sfumatura ironica e di sfottò riguardo la sequela di ricorsi presentati dalla Juve (“Ma ogni dieci ricorsi c’è una stella?”, “31esimo ricorso respinto sul campo”, oppure “Devono avere un avvocato che gli fa prezzi di favore, per queste cause…”).

Più amari altri commenti: “Lo dico da tifoso della Juventus. Basterebbe accettare le sentenze, voltare pagina e andare avanti. Un’altra pagliacciata di Andrea Agnelli tirare avanti sta questione all’infinito!”, mentre non mancano le polemiche a più alti livelli (“Il Tar gli respinge il trentunesimo ricorso contro Calciopoli. Mentre la FIGC gli consente ancora di esporre il 38 della vergogna”). E se c’è chi beffardamente si complimenti per il “coraggio nel continuare a provarci” ed altri chiedono l’estromissione di Agnelli, citiamo il tweet di Salvatore Bencivinni che mette a suo dire i puntini sulle i: “[Il ricorso] non è stato respinto. È stato dichiarato inammissibile. È diverso. Non è stato valutato nel merito. Il ricorso inammissibile non viene valutato nel merito Tar”. Ma in ogni caso, la Juventus è costretto a fare i conti con un’altra tegola, almeno a livello di immagine.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro
Ternana - Lecco
Pisa - Venezia
Como - Parma

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...