,,

Virgilio Sport SPORT

Crisi Vettel, un ex ferrarista lo distrugge

Il tedesco è sfiduciato e non competitivo e sente vicino il sorpasso in classifica da parte del compagno Charles Leclerc.

Il Mondiale 2019 di Formula 1 si avvia al giro di boa, ma i giochi sembrano già fatti. Il settimo trionfo di Lewis Hamilton su dieci Gp stagionali ha ribadito la superiorità del campione del mondo in carica, che sembra poter essere insidiato solo dal compagno di squadra Valtteri Bottas, distante 39 punti in classifica.

Dietro si lotta solo per le briciole, con la Ferrari salda al secondo posto dei costruttori più per il rendimento non esaltante del secondo pilota della Red Bull, Pierre Gasly, che per i reali meriti della scuderia di Maranello e dei due piloti Charles Leclerc e Sebastian Vettel. In realtà le uniche note positive di un’annata fin qui da incubo per le Rosse vengono proprio dal monegasco, a podio da quattro gare di fila e cui solo la sfortuna ha negato il successo in Bahrain e in Austria. L’ex Alfa è ormai a ridosso in classifica di un Vettel irriconoscibile, alle prese con la peggior stagione della carriera: solo quattro podi, contro i cinque di un altro annus horribilis, il 2016, e 100 punti esatti di distacco da Hamilton in classifica. Un fallimento totale che getta ombre sulle gerarchie tra piloti in casa Ferrari, ma soprattutto sul futuro a Maranello del tedesco, che sembra sempre più sfiduciato e anche nervoso, come confermato dal contatto con Verstappen a Silverstone.

E di sicuro il morale di Seb non migliorerà dopo aver letto le durissime dichiarazioni di Luca Baldisserri, lo storico ingegnere di pista dei trionfi dell’era Schumacher: “Vettel non è l’erede di Schumacher, credo che sia un pilota sopravvalutato – ha detto a ‘Pit Talk’ – Ha fatto tanti errori, deve ritrovare sé stesso in qualche modo”. Baldisserri arriva a sostenere che Vettel dovrebbe accettare il ruolo di seconda guida: “Se Leclerc maturasse ancora di più, e diventasse effettivamente il pilota di punta, avrà comunque bisogno di un compagno di squadra che lo possa sostenere e aiutare. Credo che da quel punto di vista Vettel abbia l’esperienza necessaria per essere un compagno di alto livello. Ha comunque ha vinto quattro titoli mondiali”.

SPORTAL.IT | 17-07-2019 11:55

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...