Virgilio Sport

Divorzio Totti-Blasi: a Ilary 12.500 euro al mese per i figli e la villa. Adesso si apre una voragine

Alla conduttrice la villa, un importante assegno e un riconoscimento notevole in questa fase. Ora tocca ai legali di Totti decidere che contromossa adottare

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Se volessimo riassumere, in via estremamente asettica, quel che ha deciso il giudice potremmo metterla così: la villa al Torrino, un assegno da 12.500 euro mensili (contro i 24.000 chiesti da Ilary) e soprattutto il collocamento prevalente dei figli a Ilary.

Tra Ilary Blasi e Francesco Totti è andata così: la prima sentenza provvisoria formulata dal giudice civile mostra una fotografia del divorzio del decennio che sembra descrivere una situazione favorevole all’ex consorte, che ha ripreso la conduzione dell’Isola dei Famosi, capitolo di cui tratteremo sotto.

Totti-Blasi, la separazione: la decisione del giudice

Secondo quanto riferisce in un lancio alquanto scarno l’agenzia ANSA, la giudice Simona Rossi, che ha emesso i provvedimenti provvisori urgenti sulla separazione tra Ilary e il per sempre capitano della Roma avrebbe deciso preservando l’interesse principale di Blasi di poter vivere nella villa del Torrino, loro dimora principale e dove di fatto sono cresciuti i tre figli della coppia, Cristian, Chanel e Isabel.

La decisione, ricordiamo, che avrà validità per l’intera durata del processo mentre all’attenzione del giudice non c’era la questione legata ad un assegno di mantenimento per la conduttrice, dato che Ilary non aveva sollecitato nulla in tal senso.

Affido condiviso: le spese per i tre figli

L’affido condiviso rimane e prevede che le spese straordinarie siano divise al 50 per cento, tra gli ex coniugi Totti per i tre ragazzi che hanno età diverse tra loro. A parte quelle scolastiche, che per il 75 per cento dovranno essere sostenute dal padre di Cristian, Chanel e Isabel (la quale ha incominciato a frequentare la scuola primaria nel settembre scorso).

Nella residenza abituale della famiglia Totti, al Torrino, soggiornerà Ilary perché è lì che vivranno i ragazzi, che comunque sono in affido condiviso come chiesto da entrambe le parti e che hanno trascorso la loro esistenza praticamente sempre in questa lussuosa dimora da 1500 mq alla periferia sud di Roma, poco distante dal Totti Sporting Club, il centro sportivo oggetto anch’esso pare di chiarimenti e valutazioni.

Fonte: IPA

Ilary e Totti

I figli maggiori della coppia, Cristian e Chanel faranno comunque la sposa tra Torrino e Roma Nord, zona Vigna Stelluti dove il padre ha preso un attico ampio e confortevole con la nuova compagna Noemi Bocchi che, stando al magazine Chi, ha già un ottimo rapporto con la mamma Fiorella.

Alla luce di ciò, va aggiunto che Totti avrebbe rivalutato la sua decisione di avvicinarsi alla compagna e sarebbe in cerca di una nuova residenza poco distante dalla villa e dai suoi interessi. La più piccola, Isabel, ha solo 7 anni: rimarrà con la madre e vedrà il padre come stabilito e compatibilmente con i rispettivi impegni di lavoro.

La doppia stoccata di Ilary all’Isola per l’ex Totti

Ilary ha ripreso la conduzione dell’Isola (riservando una frecciatina all’ex marito) a Milano, mentre la bimba frequenta la scuola primaria a Roma quindi il papà sicuramente la supporterà ove e quando necessario. La doppia frecciata di Ilary ha toccato l’ex marito, ma non più di tanto – riferisce il Corsera -. E come potrebbe differente, d’altronde? Mesi di ripicche pubbliche e accuse reciproche, interviste scioccanti dopo tanto silenzio e una convivenza con tanto di sottrazione di collezioni.

La conduttrice del reality dei naufraghi, aprendo la prima puntata su Canale 5, al primo minuto aveva ironizzato così per togliersi subito la questione dal copione:

“Dall’anno scorso le cose sono cambiate, non c’è più un uomo accanto a me”. Pausa allusiva e precisazione: “Sto parlando di Nicola Savino”. E infine la chiusa scritta con una punta di velenosa allusione al passato: “Per uno che va, c’è sempre uno che arriva…”.

In sospeso la causa su borsette e Rolex

Quanto alla guerra dei Rolex, la collezione di borse e scarpe della showgirl, anche qui il giudice Francesco Frettoni è chiamato a decidere su un inventario delicato e alquanto lungo.

Fonte: ANSA

Totti e Ilary Blasi ai tempi del loro matrimonio

Il magistrato è chiamato a decidere se sentire o meno i testimoni indicati dalle parti e quanti di costoro: su questo piano è ancora tutto da capire come pare, relativamente anche al centro della Longarina, a cui la famiglia Totti tiene in maniera particolare e già oggetto di uno specifico comunicato. Per business e per questioni di cuore.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...