,,
Virgilio Sport SPORT

È sempre Osimhen: il Napoli si sblocca in Europa League

Il nigeriano entra e dà la scossa nel 3-0 al Legia Varsavia al "Maradona": sua la rete del raddoppio dopo il vantaggio di Insigne, Spalletti può sorridere.

21-10-2021 22:56

Dominante in Italia, in buona parte delle partite finora disputate, e determinato a fare di tutto per portare a casa la vittoria anche nelle serate di scarsa vena, quanto lento e prevedibile in Europa. Ma, alla fine, ci pensa sempre Victor Osimhen.

Dopo due mesi di stagione il bifrontismo del Napoli non può più essere considerato una casualità, ma alla fine nella delicata terza giornata del girone di Europa League contro il Legia Varsavia arriva un salutare 3-0 che matura nel finale proprio grazie all’ingresso in campo dell’attaccante nigeriano, tenuto inizialmente a riposo da Luciano Spalletti, ma autore della spettacolare rete del 2-0 con un destro potentissimo.

Il Napoli sale quindi a quattro punti nel girone, portandosi in seconda posizione a -2 dallo stesso Legia capolista: tutto aperto per l’unico posto che dà la certezza della qualificazione agli ottavi.

La squadra di Spalletti non ha disputato una partita brillante, come era successo domenica contro il Torino, ma ha sfoderato la pazienza delle grandi squadre, necessaria per venire a capo della solida organizzazione difensiva dei polacchi, presentatisi in Italia da primi della classe a punteggio pieno, ma interessati solo a portare a casa il punticino.

In campo con una formazione rimaneggiata che ha visto a riposo anche Rrahmani e Fabian Ruiz, il Napoli ha trovato buone risposte da un Dries Mertens in crescita di condizione: il belga è stato il più intraprendente di un primo tempo con pochi guizzi, tentando la soluzione personale o azionando i compagni d’attacco Lozano, che si è visto negare il gol da una prodezza del portiere Miszta, e Insigne.

Per il cambio di marcia è però stato necessario l’innesto dei titolari, così dopo l’ingresso in campo di Fabian Ruiz e Osimhen il Napoli ha aumentato i giri del motore, sfiorando il vantaggio con Insigne, tremando per un palo colpito in contropiede dal Legia e poi piazzando l’uno-due finale, con Insigne al 31′ su assist dell’altro campione d’Europa Di Lorenzo e con Osimhen al 35′, prima del tris di Politano al 95′.

Un successo che riapre la corsa al primo posto e legittima le ambizioni dei giocatori di Luciano Spalletti in tutte le competizioni.

 
 

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...