Virgilio Sport

Euro 2022, lo sfogo di Martina Piemonte ai microfoni della Rai scuote l'Italia: parole di rabbia

L'attaccante che ha segnato l'unico gol dell'Italia contro la Francia si lascia andare a delle dichiarazioni molto forti in diretta: il richiamo è alle compagne rimaste impietrite dal gioco delle avversarie

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

La sua cattiveria, palesata anche da una scelta linguistica che travalica la schiettezza ai microfoni della Rai, è l’unico segnale di reazione, consapevolezza e di orgoglio agonistico: Martina Piemonte ha segnato la rete che non modifica il verdetto impietoso del campo dell’Italia della ct Milena Bertolini contro una Francia stellare (5-1, per quanti se lo fossero perso), ma esprime una qualche resistenza sul finale di una gara d’esordio da analizzare, frammento per frammento. Errore per errore.

Perché il cedimento in difesa è innegabile, la confusione patita dalle ragazze è altrettanto evidente: imbambolate dai primi due gol delle avversarie (le più temibili sulla carta), non hanno trovato la forza, hanno lasciato sola la Bonansea e assistito alla propria dissoluzione di quanto visto nell’ultima amichevole.

Lo sfogo colorito di Martina Piemonte alla Rai

Non è più tollerabile sbagliare, non così almeno secondo l’attaccante azzurra che ai microfoni della Rai ha messo da parte le dichiarazioni di circostanza per adottare un idioma che non ammette compromessi, neanche nella scelta delle parole.

“Il mio gol sicuramente ha dato morale a tutto il gruppo perché non abbiamo mollato fino all’ultimo contro una delle squadre più forti. Lo sapevamo sin dall’inizio che la Francia era di un altro livello, ma non abbiamo mai mollato e questo mio gol ci deve dare umore e animo per le prossime due partite perché le dobbiamo vincere a tutti i costi”.

Entrata nel finale di partita, la Piemonte ha centrato la porta transalpina poco dopo il suo ingresso:

“Ero inca**ata nera dal primo minuto perché un 5-1 visto così.. no, non ci stava per tutto ciò che abbiamo fatto, per come ci siamo preparate e abbiamo lavorato. Stavamo bene, tutte e quindi sono entrata in campo inca**ata nera fino all’ultimo e poi è arrivato il gol e quindi sono adesso anche contenta”.

Il black out totale delle azzurre

L’Italia azzurra ora non può cedere e deve ritrovare quello spirito e quella lucidità che aveva entusiasmato i tifosi e portato a risultati incredibili ai Mondiali di Francia, nel 2019. Da calendario, c’è la sfida all’Islanda del prossimo 14 luglio e poi il match finale contro il Belgio, due confronti da non fallire:

“Adesso ci sono altre due partite in cui dobbiamo vincere a tutti i costi: sono due gare alla nostra portata, anzi di più. Siamo molto più forti, dobbiamo crederci ma fino dal primo minuto perché qua oggi non ci abbiamo creduto dal primo minuto. Secondo me, conoscendo le mie compagne che sono degli animali che non mollano mai, dobbiamo crederci subito, le prossime partite dobbiamo vincerle tutte”.

Il punto di Milena Bertolini

Una filosofia che, con altre espressioni meno impulsive, ha ha abbracciato in toto anche Bertolini che alla Rai ha ammesso i buchi mentali e la confusione delle sue ragazze contro una Francia che, de facto, ha giocato un calcio alieno rispetto alle azzurre:

“Loro giustamente hanno segnato cinque gol, noi abbiamo sbagliato a pensare di giocarcela a viso aperto contro una Nazionale con cui non puoi faro. Un paio di occasioni iniziali ci hanno illuso. Sul 2-0 eravamo ancora in partita è poi dal terzo gol che abbiamo mollato”. Fin qui il lato negativo della serata, poi ciò che dovrà servire per il pronto riscatto: “Ripartiamo dal secondo tempo” conclude il ct azzurro “da una squadra che malgrado sia entrata negli spogliatoi sotto di 5 gol ha saputo ripartire, ha avuto una reazione forte e voglia di fare”.

Ora va messo da parte il dolore, la sofferenza e anche gli infortuni per studiare e centrare un obiettivo raggiungibile, alla portata dell’Italia.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...