,,
Virgilio Sport SPORT

F1, scontro Hamilton-Verstappen a Monza: Horner riaccende la polemica

Il team principal della Red Bull, in un'intervista a racingnews365.com, risponde sulla vicenda che ha riacceso la rivalità Hamilton-Verstappen: secondo Horner era un banale incidente di gara

22-09-2021 14:02

Manca poco alla gara che vedrà in pista, nuovamente, i protagonisti di questa già tormentata stagione di F1: a Sochi dopo il crash di cui tutti parlano e che continua a dividere, si consumerà la sfida tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, protagonisti dell’incidente di Monza costato all’olandese della Red Bull tre posizioni in griglia dopo le qualifiche di Sochi. Una diatriba che continua a inquinare e a fomentare quella rivalità che, possiamo affermarlo, è ormai sedimentata tra le scuderie dei piloti e che si è solo acuita considerando quanto raccolto.

La posizione di Christin Horner sul crash Verstappen-Hamilton

“Continuo a essere convinto che sia stato un incidente di gara dopo che Max aveva visto uno spazio per passare”, ha detto il team principal, Christian Horner, al quale fa eco Verstappen, che considera l’episodio di Monza da attribuito a tutto fuorché a un atto volutamente azzardato in gara.

Horner, intervistato da racingnews365.com, non ha negato che Verstappen abbia commesso una manovra ardua, o meglio una “mossa aggressiva” e che si sono visti “un pilota che cercava disperatamente di difendersi e un altro di attaccare, ma la sfortuna maggiore è stata la dinamica del contatto e il modo in cui la Red Bull si è sollevata”.

Il capo di Red Bull sottolinea che il suo pilota “abbia capito di poter avere un approccio diverso per giocarsi il Mondiale”, ma sottolinea che è nel giusto se “vedendo uno spazio, ci si butta dentro. L’occasione va colta quando si presenta”.

La difesa di Verstappen per quanto accaduto con Hamilton: “Nulla è perso”

Una posizione condivisa, quella della scuderia, e che si riflette nelle parole che lo stesso pilota ha usato per spiegare la sua riflessione a posteriori.

“Credo ancora che il nostro di Monza sia stato un semplice incidente di gara. Ma la penalità di tre posizioni in griglia ormai c’è, e dobbiamo semplicemente farci i conti – ha spiegato -. Per tanti motivi il Gran Premio d’Italia non è stato la nostra giornata ideale, ma ora voglio solo pensare a Sochi. Per la gara in Russia nulla è ancora perso”.

E il pensiero di Verstappen va anche oltre il prossimo appuntamento iridato:

“Abbiamo ancora tante gare davanti a noi per il campionato piloti, e il margine è molto risicato. Dobbiamo quindi ottenere il massimo possibile, potrebbe anche piovere e non vedo l’ora di scoprire come andrà laggiù”.

VIRGILIO SPORT

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...