Virgilio Sport

F1, è già 2023: la bufera in casa Red Bull e il messaggio per la Ferrari

Tra Max Verstappen e Sergio Perez è ormai lotta aperta: i vertici della Red Bull provano a ricomporre la frattura, ma per il team campione del mondo si prospetta un'annata difficile

16-11-2022 08:54

La Formula 1 sta per mandare in archivio un anno come sempre ricco di emozioni e polemiche. Nonostante la lotta per il Mondiale abbia avuto contorni ben diversi rispetto a quella del 2021, quando Max Verstappen e Lewis Hamilton si diedero battaglia fino all’ultimo metro del GP di Abu Dhabi, del cui esito si parlerà ancora per anni, l’edizione 2022 del campionato del mondo, dominata dal pilota olandese dall’estate in avanti dopo gli exploits della Ferrari nella prima fetta di stagione, verrà ricordata soprattutto per lo scandalo Budget cap, che pur essendo riferito alla stagione 2021 ha avuto importanti ripercussioni anche sull’anno successivo.

F1, mercato piloti: Oscar Piastri la novità del 2023

La punizione inflitta alla Red Bull per l’aver sforato il tetto alle spese per il 2021 è stata ritenuta insufficiente dai principali competitor della scuderia di Milton Keynes, Ferrari e Mercedes, ma è ormai tempo di voltare pagina e di progettare la stagione 2023, sia a livello di allestimento delle monoposto che per quanto attiene al mercato piloti. Riguardo quest’ultimo ambito è quasi tutto definito, la griglia dei 22 protagonisti dell’edizione numero 74 del campionato del mondo è pressoché definita. Tra i top team l’unico cambiamento sarà l’avvicendamento tutto italo-australiano alla McLaren tra Daniel Ricciardo e Oscar Piastri, con il giovane classe 2001 pronto a debuttare nel Circus per affiancare Lando Norris.

Red Bull, vittorie e guai: Verstappen e Perez ai ferri corti, Chris Horner al lavoro

Immutate invece le coppie di Red Bull, Ferrari e Mercedes, team nei quali l’attesa maggiore riguarderà i rapporti interni che si verranno a creare: se infatti Carlos Sainz ha già anticipato che l’amicizia con Charles Leclerc potrebbe guastarsi qualora entrambi fossimo in lotta per il Mondiale, a Brackley la voglia di riscatto di Lewis Hamilton rischia di scontrarsi con l’entusiasmo di un George Russell fresco di primo successo in F1, mentre in casa Red Bull è ormai di dominio pubblico la guerra fredda in atto tra Verstappen e Sergio Perez. L’epilogo del GP del Brasile, con il sorpasso “sfregio” del fresco bi-campione del mondo al compagno di squadra per strappargli un “piccolo” 6° posto, ha fatto deflagrare uno scontro interno del quale in realtà erano finora a conoscenza solo i protagonisti diretti, ovvero i due piloti, il team principal Chris Horner e il resto dei vertici del team.

F1, ordini di scuderia e gerarchie tra i piloti: le opposte strategie di Red Bull e Ferrari

Super Max e “Checo”, alleati nel 2021, non si prendono dallo strano testacoda che ha visto protagonista il messicano a Monaco lo scorso maggio, manovra che sarebbe stata fatta di proposito per salvare la propria posizione a discapito di quella del compagno. Un peccato non veniale per il quale Perez è stato rimproverato dai piani alti di casa Red Bull, ma che Verstappen ha voluto far pagare alla lunga al compagno di box, dimenticando i tanti aiuti ricevuti lo scorso anno. Anche l’olandese è stato a propria volta ripreso a muso duro da Horner dopo il dispetto a Perez commesso a Interlagos e sulla carta la frattura sembra ricomposta, ma in casa Ferrari si guarda con interesse a un rapporto tutt’altro che idilliaco, che alla lunga potrebbe condizionare la prossima stagione.

Se infatti il paddock concorda sul fatto che Maranello abbia la coppia di piloti più forte del Circus, ora è certo che Leclerc e Sainz formino anche il duo più affiatato. Fino a prova contraria, ovviamente, ma la diatriba in casa Red Bull ha messo in evidenza le opposte strategie dei due team: in Ferrari non ci sono infatti mai stati quest’anno ordini di scuderia e il rapporto tra i due piloti è sostanzialmente paritetico. Torna quindi a galla un vecchio tema in Formula 1: paga più avere una prima e una seconda guida o due piloti grossomodo sullo stesso piano? Il Mondiale 2023 potrebbe dare una risposta esaustiva…

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...