Virgilio Sport

F1 GP Olanda, Leclerc e Sainz alzano subito bandiera bianca: "Ecco quando potremo battere Verstappen"

Alla viglia del Gran Premio d'Olanda che segna il ritorno della F1 dopo la sosta e le vacanze estive i piloti della Ferrari si mostrano molto realisti sulle possibilità di battere la Red Bull. Sainz e Leclerc poi lanciano messaggi sul rinnovo

24-08-2023 18:42

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Non inizia nel migliore dei modi il week end del Gran Premio di Olanda, 14° tappa del Mondiale di F1 2023 che proprio sulla pista di Zandvoort torna ad accendere i propri bolidi dopo quasi un mese di sosta. Le speranze Ferrari di poter raccogliere un successo da qui a fine stagione vengono vanificate dalle parole molto realiste dei due piloti, Charles Leclerc e Carlos Sainz che nel media day dedicato alle conferenze stampa confermano quanto già detto dal team principal di Maranello, ieri, e cioè che ci vorrà tempo e lavoro per recuperare il gap dalla Red Bull e pensare di poter battere il dominatore della stagione Max Verstappen. Il monegasco addirittura allontana la data di questa eventualità gelando di fatto tutti i sogni e le speranze dei tifosi della rossa.

GP Olanda, Leclerc rassegnato: “Obiettivo battere Max nel 2026”

Ferrari ancora lontana dalla Red Bull. Non c’è grande ottimismo in casa Ferrari. O forse meglio di parlare di realismo. A fare il pari con le parole di ieri del team principal Vasseur il grido d’allarme lanciato da Charles Leclerc nella conferenza stampa di vigilia del Gran Premio d’Olanda:

“Sarà difficile andare a prendere le Red Bull prima del 2026. Stiamo lavorando sul raggiungere la Red Bull ma sicuramente hanno un grande margine. Sarà molto, molto difficile andarli a prendere prima dei cambiamenti delle regole”.

Ferrari, Leclerc sul rinnovo: “Non è la priorità”

Anche per quanto riguarda il presente, Leclerc non va oltre la realtà di una Ferrari veloce ma non velocissima e nemmeno ovunque: “Gli obiettivi qui in Olanda sono quelli che sono, quelli di sempre. Non ha senso fare proclami anche perchè in pista dove pensavamo di ansare bene poi siamo andati male e viceversa. L’obiettivo è fare sempre il meglio e provare a stare davanti agli altri”.

Ma Leclerc ha parlato anche del rinnovo, stimolato dai giornalisti in conferenza stampa, anche qui questione che gli viene posta ciclicamente e per cui non sono annunciate novità a breve:

“Non è cambiato nulla da prima della sosta, non ne abbiamo ancora parlato perché sia io che Vasseur eravamo in vacanza. Ma la mia posizione è chiara e sono sereno. Poi ora sono altre le nostre priorità“.

F1 in Olanda, Sainz come Leclerc: “Ferrari pensa al 2024”

Anche Carlos Sainz, si allinea al pensiero del compagno di squadra e del team principal. La Ferrari di fatto sta già pensando al futuro, al prossimo anno e a quelli che verranno dopo e che porteranno al nuovo cambio di regolamenti nel 2026.

“Quest’anno non siamo stati costanti, lo dimostra la differenza tra l’Ungheria e Spa. Cerchiamo di capire la macchina, il regolamento e cosa ci manca rispetto alla Red Bull. Vogliamo metterci nelle migliori condizioni per il prossimo anno“.

Futuro Ferrari, Sainz mette fretta a Vasseur

Anche Sainz come Leclerc ha in contratto in scadenza. La sua posizione in prospettiva sembra più in bilico. Non a caso Leclerc, il cui rinnovo appare cosa scontata, parla già di 2026, lo spagnolo che pare diretto altrove (Audi?) parla semplicemente di prossimo anno. In quanto all’argomento rinnovo ecco le parole del figlio d’arte:

“Il mio obiettivo è restare qui più tempo possibile. Ma è presto per parlarne, anche se voglio chiarire tutto prima della gara inaugurale della prossima stagione“.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...