Virgilio Sport

F1, Grosjean spera: possibile epilogo a sorpresa della carriera

Il pilota francese, che aveva annunciato il ritiro prima dell'incidente in Bahrain, non sarà al via neppure ad Abu Dhabi, ma potrebbe disputare un test a gennaio con la Mercedes.

06-12-2020 11:45

Qualche settimana prima del pauroso rogo del Sakhir, dal quale è miracolosamente uscito quasi illeso, Romain Grosjean aveva comunicato il proprio addio alla Haas, anticipando anche l’intenzione di lasciare la Formula 1.

La grande paura del Bahrain non ha fatto cambiare idea al 34enne pilota ginevrino di nascita, ma di passaporto francese, che sta facendo il possibile per recuperare a tempo di record dalle ustioni alle mani e alla caviglia subite in quell’infausta domenica 29 novembre, ma che non potrà essere al via per l’ultimo Gp del Mondiale 2020, ad Abu Dhabi.

A darne l’annuncio è stato lo stesso pilota, che tornerà nella sua dimora svizzera per continuare a curare le ustioni: “È con grande tristezza che non potrò fare la mia ultima gara ad Abu Dhabi e stare lì con la squadra – ha dichiarato Grosjean – Abbiamo provato il più possibile con il medico a recuperare la mia mano, ma il rischio di correre è troppo grande per la mia guarigione e per la mia salute. Quindi è stata presa la decisione di non correre. È una delle decisioni più difficili della mia vita, ma ovviamente è una delle più sagge. Mi mancherà la squadra, ma la sosterrò come sempre”.

Grosjean non vuole però legare l’ultimo ricordo della carriera a quel giorno terribile, così è deciso a chiedere a tutti i team la possibilità di disputare un test nel gennaio 2021, in modo da non legare alle paurose immagini del Bahrain l’ultimo ricordo in assoluto della propria carriera.

E tale possibilità potrebbe davvero concretizzarsi e nel modo più clamoroso possibile, perché il primo team ad esprimere la propria disponibilità ad accontentare Grosjean è stato nientemeno che la Mercedes.

Ad anticiparlo è stato il team principal delle Frecce d’Argento Toto Wolff: “Sarebbe meglio se a concedergli questa opportunità fossero Renault o Haas, ovvero le squadre con cui Grosjean ha corso in carriera, ma se otteniamo il permesso di farlo e le altre squadre con cui ha corso non gli daranno questa opzione, lo faremo” ha dichiarato Wolff.

Grosjean ha cambiato solo due scuderie nella propria carriera: dopo il debutto nel 2009 sulla Renault al posto di Nelsinho Piquet, il pilota francese ha dovuto aspettare tre anni per tornare stabilmente nel Circus con la Lotus, ex Renault, dove è rimasto fino al 2015 per poi passare alla Haas. Mai vittorioso, Grosjean è salito sul podio in dieci occasioni con come miglior risultato il secondo posto nel Gp degli Stati Uniti 2013.
 

F1, Grosjean spera: possibile epilogo a sorpresa della carriera Fonte: Getty Images

Leggi anche:

Caricamento contenuti...