,,
Virgilio Sport SPORT

F1, la Ferrari abbandona la SF1000: le intenzioni di Binotto

La Scuderia di Maranello si concentrerà sulla vettura del 2021.

La sciagurata prima parte di Mondiale della Ferrari è sotto gli occhi di tutti, e la seconda si preannuncia ancora più dura. Il team principal Mattia Binotto ha intenzione di utilizzare tutti i “gettoni” di sviluppo consentiti dal regolamento sulla vettura del 2021, abbandonando quindi di fatto a se stessa la fallimentare SF1000. Una scelta in controtendenza rispetto a quella delle altre scuderie, che continueranno a progredire e ad aggiornarsi nel corso di questa stagione. 

“Quando uno ha un problema come la nostra vettura, che è più di fondo, credo che serva più tempo per fare quel passo indietro necessario per poi riposizionarsi e fare dei passi avanti – è la spiegazione di Binotto -. Noi stiamo lavorando sodo a casa in galleria del vento e simulazioni per correggere il progetto di base in ottica 2021. Piccole appendici si posso anche aggiungere alla prossima gara, ma non sono quelle su cui dobbiamo contare come aspettative di riscatto. Sviluppi sugli avversari? La loro situazione è diversa“.

il team principal è indicato da tanti tifosi e addetti ai lavori come il principale responsabile della debacle del Cavallino. Dall’azienda di Maranello non saranno però presi provvedimenti nei suoi confronti.

E’ lo stesso dirigente della Ferrari a sottolinearlo in una intervista al sito ufficiale della Formula 1: “Ho la fiducia e il supporto del mio top management, il che è fantastico. Inoltre penso che abbiamo il supporto di tutto il team e che anche questo sia importante. Avere un’intera squadra a supporto dei valori, della visione e degli obiettivi è fondamentale”.

I tifosi sono sempre più spazientiti: “Quanto tempo ci vorrà per tornare? Ovviamente ora ci troviamo in una situazione difficile, a causa del regolamento. Molti componenti sono congelati, limitati nelle attività che possiamo svolgere nella galleria del vento o nelle simulazioni. Quindi penso che il 2020 sia certamente molto difficile. Nel 2021 spero che possiamo fare meglio di quello che stiamo facendo oggi. Ma penso che il 2022 sarà la nostra più importante opportunità”.

Binotto ha quindi ribadito l’intenzione già annunciata da Elkann di puntare forte sul cambio regolamentare: “Penso che quello che stiamo cercando non sia una singola vittoria, bensì creare solide basi per un nuovo ciclo. Sappiamo che ci vorrà del tempo, è un lungo viaggio e penso che in questo momento siamo in una chiara difficoltà. Ma credo che se si guarda alla storia della Ferrari, ci sono sempre stati momenti di difficoltà e in qualche modo ci siamo sempre rialzati”.

OMNISPORT | 17-09-2020 14:01

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...