,,
Virgilio Sport SPORT

F1, la guerra Hamilton-Verstappen continua:"Non mi sento responsabile"

Lewis Hamilton non ci sta e continua a puntare il dito contro Verstappen, dopo il terribile incidente di Monza. Solo l'halo lo ha salvato da drammatiche conseguenze

17-09-2021 15:49

La schermaglia in pista si è ridotta a un incidente grazie al contestato e poi apprezzatissimo halo, che ha salvato la vita di Lewis Hamilton e, di nuovo, posto sotto indagine lo stile (di guida) di Verstappen, olandese spericolato fino ad essere ritenuto non a torto aggressivo e pericoloso. Quanto visto in diretta, un autentico crash con tanto di volo della monoposto, sul circuito meraviglioso di Monza, ha destato preoccupazione e innescato una guerra di dichiarazioni, smentite e attacchi che continua a riempire pagine sui media. E che non accenna a rientrare.

F1: Hamilton-Verstappen agli albori della lotta di Monza

D’altronde la semplificazione narrativa del giornalismo non esaurisce il tutto, ma la F1 si è alimentata e ha cullato  rivalità epiche tra piloti e scuderie come se fosse inevitabile includere poi un duetto, un binomio, una sorta di coro ridotto nella poesia dei motori e della passione che attanaglia chi, di questo sport, è più di un conoscitore. Gli esempi sono molteplici e, senza azzardare paragoni con nomi illustri, in questa stagione anche Hamilton e Verstappen potrebbero iniziare a ritagliarsi una loro paginetta.

Una stagione di lotte in pista tra Hamilton e Verstappen

Tra loro la tensione è tangibile e a partire dal Bahrein si è capita l’antifona: Hamilton non ci sta a farsi infastidire dall’olandese, Verstappen si è stancato di rimanere ai margini per il predominio innegabile e ormai generazionale dle campione britannico della Mercedes. Anche a Silverstone tra i due c’è stata più di una questione sul tema sorpasso: Hamilton gli lasciò la posizione, ma la polemica era già partita.

Lewis non è tipo, però, da farsi mettere da parte neanche per scherzo, figuriamoci se si parla di F1. Così ha detto a GPFans:

“So di non poter attaccare Verstappen all’esterno perché ti spinge fuori pista. È successo a Imola ed è successo a Monza in partenza. Alla Prima Variante io ero davanti all’ingresso della chicane e abbiamo percorso la prima delle due curve portando in curva la stessa velocità. Ero davanti anche al momento del cambio di direzione prima della curva di richiamo verso sinistra. Ad un certo punto uno si dovrebbe rendere conto che non sarebbe in grado di completare la curva optando per il taglio. Tutti in genere in quella situazione tagliano sui cordoli, Max no, e non sono sicuro di sapere il perché. Non mi sento responsabile per l’incidente perché sono stato colpito da dietro”.

Le dichiarazioni di Hamilton contro Verstappen (di nuovo)

Accuse molto circoscritte e, a prescindere dal regolamento, profondamente indicative del clima di reciproca ostilità che si è aperto con questa nuova stagione che continua nel weekend del 24-26 settembre si terrà il Gp di Sochi, Verstappen dovrà scontare tre posizioni di penalità in griglia di partenza per avere causato l’incidente nel GP d’Italia. Intanto sono state diffuse nuove, sconvolgenti immagini da parte della F1 a sostegno della bontà dell’obbligo dell’halo, a salvaguardia della vita dei piloti.

VIRGILIO SPORT

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...