Virgilio Sport

F1, Leclerc e Sainz vogliono chiarezza sui ruoli dopo la Sprint Race

Quanto visto oggi in pista in Austria evidenzia ancora di più una situazione tesa nel box Ferrari. Binotto deve prendere una decisione

09-07-2022 19:06

Nel pomeriggio di oggi è andata in scena la seconda Sprint Race della stagione, con la seconda vittoria consecutiva di Max Verstappen in Red Bull dopo il successo ad aprile nella mini gara di Imola.

Nella prima metà della gara abbiamo assistito a una vera e propria bagarre in pista tra Charles Leclerc e Carlos Sainz, con lo spagnolo che ha ferocemente attaccato il compagno di box, superandolo, per poi andare lungo e dover cedere la posizione. Uno scontro davvero imprevisto e strano, soprattutto in Sprint Race, quando la parola d’ordine delle scuderie è non distruggere la macchina.

Segno di un’atmosfera davvero pesante nel box Ferrari, come si evince anche dalle parole dei due piloti al termine della gara.

F1, Leclerc in vista della gara: “Non siamo noi a dover definire le regole d’ingaggio”

Filtra, dalle parole dei piloti, parecchio nervosismo per una situazione all’interno dei box per nulla chiara a livello di prima o di seconda guida. Di fatto, se nelle altre scuderie i ruoli sono ben definiti, questa cosa in Ferrari sembrano non sapere neanche cosa sia.

Anche oggi i due piloti sono andati a meno di un millimetro dallo scontro, e questa cosa di certo non è un bene per nessuno, specialmente in una prova dall’importanza rivedibile come la Sprint Race.

Queste le parole del Predestinato subito dopo il termine della mini corsa di 100 km:

“Domani la corsa sarà molto più lunga. Sia noi che la Red Bull siamo davvero vicini e gestire gli pneumatici sarà veramente determinante. Domani però io e Carlos non potremo lottare come oggi. Il mio start è stato buono, quanto è successo dopo leggermente meno. Ho perso la posizione con Carlos, poi l’ho recuperata e ho provare di risparmiare le gomme per la parte finale, tuttavia non è stato sufficiente. Le regole d’ingaggio? Non siamo noi a dover decidere, sta a Binotto. Sì, abbiamo perso un po’ di tempo in partenza, però il ritmo alla fine era incoraggiante”.

F1, Sainz: “Buon passo in vista di domani, possiamo attaccare”

Dello stesso avviso Carlos Sainz, colui che ha deciso di rompere gli schemi e attaccare il proprio compagno di squadra. Ha fatto benissimo Sainz, in assenza di ordini di scuderia precisi, a pensare per se, anche se alla fine è stato sconfitto in pista.

Apparso abbastanza monosillabico e scuro in volto nel corso dell’intervista, oltre a sottolineare le difficoltà del lavoro di squadra in seno al box Ferrari (questa cosa non detta esplicitamente, ma si capisce) ha elogiato il passo della monoposto, sufficiente per rimanere attaccato a Verstappen anche se forse non abbastanza per superarlo in pista:

“Bella partenza Ho avuto qualche lotta all’inizio, prima con Max e poi Charles. Ci sta. È stato nello come dovrebbero essere le gare. Magari ho surriscaldato un po’ le mescole, guidando dietro Charles, dunque è stato necessario alzare un po’ il piede per recuperare e la mia corsa è finita. Se domani io e Charles possiamo lavorare assieme per avvicinare Max? Vedremo. Prima di tutti ci sarà bisogno di migliorare il passo, dato che Verstappen è parso davvero forte in partenza e all’inizio della corsa. Lentamente cominciavamo a raggiungerlo, a fare uguale a lui e ad avvicinare il suo passo. Domani la corsa sarà più lunga e avremo delle gomme diverse, dunque ogni cosa può accadere. La cosa importante è che entrambi saremo in lotta. Faremo del nostro meglio per battere Max”.

F1, GP Austria: la classifica della Sprint Race e la griglia di partenza di domani

Il posizionamento finale in Sprint Race determina, oltre alla quantità di punti da assegnare ai primi otto piloti, anche l’ordine di partenza della corsa di domani. Ecco di seguito dunque come inizieranno la corsa i piloti domani a Spielberg:

1 Max VERSTAPPEN (Red Bull Racing)

2 Charles LECLERC (Ferrari)

3 Carlos SAINZ (Ferrari)

4 George RUSSELL (Mercedes)

5 Sergio PEREZ (Red Bull Racing)

6 Esteban OCON (Alpine)

7 Kevin MAGNUSSEN (Haas F1 Team)

8 Lewis HAMILTON (Mercedes)

9 Mick SCHUMACHER (Haas F1 Team)

10 Valtteri BOTTAS (Alfa Romeo)

11 Lando NORRIS (McLaren)

12 Daniel RICCIARDO (McLaren)

13 Lance STROLL (Aston Martin)

14 Guanyu ZHOU (Alfa Romeo)

15 Pierre GASLY (AlphaTauri)

16 Alexander ALBON (Williams)

17 Yuki TSUNODA (AlphaTauri)

18 Nicholas LATIFI (Williams)

19 Sebastian VETTEL (Aston Martin)

20 Fernando ALONSO (Alpine)

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...