Virgilio Sport

F1, Leclerc tedoforo alle Olimpiadi pensa a Sinner: "Lo sfido a padel. Vincere il Mondiale con Ferrari vitale"

Ferrari, Leclerc giura amore a Maranello ma Charles avrà anche l'onore di essere tedoforo della fiamma olimpica di Parigi 2024 al passaggio da Monaco e su Lewis Hamilton dice...

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Per tutti gli sportivi partecipare alle Olimpiadi è un grande onore. Difficile, al momento impossibile, se si fa motorsport. Eppure Charles Leclerc la sua partecipazione ai prossimi Giochi Olimpici di Parigi 2024 se l’ assicurata. Il pilota della Ferrari sarà uno dei tedofori che porteranno la fiamma olimpica nel lungo tragitto da Atene, culla dei giochi, alla capitale francese. Ovviamente lo farà nella sua Monaco dove ha vinto tre settimane fa.

Intanto Leclerc in una lunga intervista a La Stampa ha giurato ancora una volta amore eterno e incondizionato alla Ferrari rimarcando di voler vincere il Mondiale di Formula 1 con la rossa, di non temere la concorrenza il prossimo anno di Lewis Hamilton suo futuro compagno di squadra e rivelato una chicca sul suo rapporto con il tennista n°1 al mondo, Jannik Sinner.

Ferrari, orgoglio Leclerc: tedoforo per le Olimpiadi di Parigi, quando e dove

Sarà sicuramente un grande onore per Charles Leclerc. Il pilota della Ferrari sarà tedoforo il primo tedoforo nel passaggio da Monaco della fiamma olimpica in direzione a Parigi dove i giochi olimpici avranno inizio il 26 luglio e si disputeranno fino all’11 agosto. Una consuetudine, una tradizione, quella della fiaccola olimpica che viene accesa ad Atene dove le Olimpiadi sono nate e poi come una staffetta infinita percorre la strada verso la sede dei Giochi, in questo caso Parigi, passando di testimone in testimone fino al giorno dell’inaugurazione dei Giochi Olimpici con l’accensione del braciere olimpico.

Charles Leclerc sarà il primo tedoforo della tappa di Monaco, lui che è monegasco e che proprio a Montecarlo ha vinto il Gran Premio di F1 non meno di tre settimane fa. Leclerc sarà solo il secondo pilota della storia della F1 ad avere l’onore di portare la fiamma. Prima di lui solo Lewis Hamilton, peraltro prossimo compagno in Ferrari, a Londra 2012.

L’appuntamento per Leclerc è il 18 giugno intorno alle 14.15: Charles passerà poi la fiaccola alla sciatrice Alexandra Coletti, e ancora la pongista Xiaoxin Yang, al pilota di bob Rudy Rinaldi. Infine a chiudere il percorso della torcia olimpica tra le stradine di Monaco, il Principe Alberto II e la Principessa Charlene.

Fonte: Ansa

L’abbraccio tra il Principe di Monaco e Charles Leclerc dopo la vittoria del Gp di Montecarlo

Leclerc e le olimpiadi: “Che bello sarebbe gareggiare”

Intervistato da La Stampa, Charles Leclerc ha parlato di quanto gli piacerebbe gareggiare alle Olimpiadi: “Sarebbe fantastico se ci fosse il motorsport, questo sì, ma non vorrei essere nessun altro perché per me è un grandissimo orgoglio rappresentare un Paese così piccolo come il mio. Alla fine, di veri monegaschi, siamo in 10 mila”.

Ferrari, Leclerc giura amore: “Vincere il Mondiale di F1 in rosso”

Nella lunga intervista uscita proprio oggi su La Stampa, Charles Leclerc ha rimarcato il suo rapporto stretto, di amore, con la Ferrari e per la Ferrari con la quale spera di coronare il sogno di diventare campione del mondo di F1:

Sarei disposto a tutto per vincere il Mondiale e farlo con la Ferrari è l’obiettivo della mia vita. Quanto sono disposto ad aspettare? Tutto il tempo che servirà. Questo è il team che mi ha fatto sognare da bambino e ha creduto in me quando ero giovane, farò di tutto perché accada il prima possibile”.

F1, Leclerc tra Sainz e Hamilton: “Spiace per Carlos, con Lewis saremo amici”

Intervista a 360° per il pilota della Ferrari, che ha parlato anche del rapporto con i suoi compagni di squadra, il presente Carlos Sainz, e il futuro Lewis Hamilton:

Lewis la vedo come una super opportunità, per me e per il team, ma anche per il nostro sport. Avere un sette volte campione del mondo in squadra è un grandissimo segnale. Mi motiva tantissimo per dimostrare di cosa sono capace e potrò imparare da uno dei migliori piloti di sempre. Sono convinto che il nostro rapporto diventerà più stretto quando arriverà in Ferrari, ci uniscono tanti mondi. Anche la musica. Da un punto di vista personale mi è dispiaciuto molto per Carlos, d’altro canto quando firmi con un team c’è una data di scadenza, non sai quanto lontana ma prima o poi arriva e bisogna accettarlo”

Fonte: Ansa

Leclerc e Sinner: “Andremo a giocare a padel”

Charles Leclerc ha parlato anche del fenomeno italiano dello sport del momento, quel Jannik Sinner numero 1 indiscusso delle classifiche e non solo: “A me fa piacere, conoscere tanti colleghi di altissimo livello è super interessante. C’è tanto da imparare anche da altre discipline”. Ma anche una promessa: “Con Sinner ci sentiamo spesso. Andremo a giocare a padel, anche se per me non sarà una grandissima giornata”.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...