Virgilio Sport

Fabian O’Neill, la commovente lettera della figlia Marina: “Papà ti perdono”

La figlia di Fabian O’Neill scomparso qualche giorno fa ha indirizzato una commovente lettera al padre parlando dei suoi problemi con l’alcolismo e del suo ricordo

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Fabian O’Neill, la commovente lettera della figlia Marina: “Papà ti perdono” Fonte: Youtube

L’ennesimo lutto nel mondo del calcio in una fine di 2022 che è stata davvero terribile. La scomparsa di Sinisa Mihajolovic, poi quella del giornalista sportivo Mario Sconcerti ed infine la prematura scomparsa di Fabian O’Neill, tutto nel giro di pochissimi giorni.

Fabian O’ Neill: il mago uruguaiano scomparso troppo presto

Nel giorno di Natale è arrivata la notizia della morte di Fabian O’ Neill, il fantasista uruguaiano che in Italia aveva giocato con le maglie di Juventus, Perugia, Cagliari e ovviamente ha vestito a lungo anche quella della nazionale. Il 49enne ex centrocampista è stato ricovero in condizioni critiche a Montevideo ed il 25 è arrivata la notizia della sua scomparsa. A lungo il campione aveva battagliato con i problemi di alcolismo.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da MARINA (@marioneill)

Fabian O’ Neill: la commovente lettera della figlia Marina

A distanza di qualche giorno dalla scomparsa del centrocampista arriva il commosso saluto della figlia Marina, la maggiore di tre fratelli, che ha usato Instagram per dare l’ultimo saluto al papà: “Che tu sia i pace papà. Tempo fa avevi già perso la scintilla, la gioia e la tua essenza unica. Ti vedevo sempre più triste, più malato, con gli occhietti smarriti, lo sguardo perso, il tuo fisico così forte sempre più deboli e deteriorato. Mi ha fatto male sentirti dire qualche volta “non voglio vivere più” nelle tue poche ore di sobrietà. Desidero che il tuo viaggio su questa terra serva a capire di più sull’alcolismo, questa malattia che ti ha sedotto fin da giovane, che ha portato via tutto”.

Poi continua: “Ho sempre voluto capire cosa fosse così forte che sentivi e non riusciti a sopportare, che cos’era quella cosa di cui avevi bisogno letteralmente ogni giorno della tua vita e che cercavi nei bicchieri di alcol. Si vede che la tua sensibilità non sopportava così tanto, erano più di 10 anni che i medici ci davano rapporti negativi e contavano i tuoi mesi di vita. Sono passati 10 anni da quando ho perso la speranza, ma nessuno si prepara mai a questo momento e non poteva essere diversamente”.

Fabian O’ Neill: la sofferenza e il perdono della famiglia

Una lunga battaglia con l’alcolismo che è stata un fardello anche per la famiglia e per i figli di Fabian O’ Neill contro una malattia insidiosa e difficile da sconfiggere: “Ti perdono papà, giuro che ti perdono. Vorrei che tu lo avessi sentito al mio addio, quando con mamma ti abbiamo preso la mano (che bel regalo avervi entrambi lì ancora una volta), spero che tu abbia sentito la calma che volevo trasmetterti in tanto caos di emozioni. Grazie per avermi dato la vita, per aver lasciato dentro di me così tanto di te. C’è molto di Fabian in questa Marina. Mi rende orgogliosa vedere quanto sei amato, ti ricorderemo per la tua gentilezza, la tua generosità, l’umiltà che ti usciva dai pori, il tuo distacco per il denaro, la tua luce, il tuo sguardo e i tuoi talenti. Ti amo per sempre e ora so che è no solo “fino alla morte”, come mi dicevi, ma molto di più”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...