,,
Virgilio Sport

FIFAe Nations Cup: Italia partenza diesel, ma tutto ancora possibile

La prima giornata della FIFAe Nations Cup è giunta al termine. L'Italia chiude quarta nel primo giorno di gironi. Domani sarà fondamentale non disunirsi per ottenere la qualificazione.

27-07-2022 10:46

Francesco Basile

Francesco Basile

eSport Web Editor

Nato con i videogame, è già un superesperto di eSports. Ha fatto nascere diverse iniziative di settore e sa tutto, ma veramente tutto, di quello che ruota dentro e intorno al mondo dello sport virtuale. Per Virgilio Sport approfondisce e racconta l’eSport a 360 gradi con l’esperienza di un giovanissimo veterano.

FIFAe Nations Cup: Italia partenza diesel, ma tutto ancora possibile

La prima giornata della FIFAe Nations Cup è giunta al termine. L’Italia chiude quarta nel primo giorno di gironi. Domani sarà fondamentale non disunirsi per ottenere la qualificazione.

Il day termina tra la magica atmosfera di Copenhagen

La prima giornata della FIFAe Nations Cup 2022™ presentata da EA SPORTS™ è iniziata alla Bella Arena di Copenhagen, la stessa dove la scorsa settimana si era disputato il mondiale per single player, in Danimarca, con gli inni nazionali delle nazioni partecipanti con passione e intenti. La giornata di gare è iniziata alle 11:00 con gli incontri del Gruppo A e C. L’atmosfera che si respirava nell’arena è stata a dir poco elettrizzante, poiché i paesi di tutto il mondo avevano il supporto della squadra in loco. Attualmente Spagna  Danimarca, Germania e Polonia, sono state quelle che hanno impressionato di più.

Italia parte a rilento

La nazionale italiana composta da  Francesco “Obrun2002” Tagliaferro di Exeed, Danilo “Danipitbull” Pinto di UT7 Esports e Raffaele “Er Caccia98” Cacciapuoti del Monza chiude al quarto posto nel girone D, con la sensazione di aver potuto fare molto di più in questo Day1. Giornata che è partita con uno 0-0 contro l’India, che ha bloccato letteralmente la mente dei ragazzi per le successive partite. Sfortuna ed errori hanno poi condannato l’Italia nelle successive partite, dove gli azzurri hanno raccolto una sconfitta al 87 e un pareggio contro Messico e Polonia. Dopo le prime tre partite avviene il cambio tecnico, operato dal CT della nazionale Nello Nigro che ha deciso di sostituire Danipuitbull con ErCaccia. Cambio che si rivela subito portatore di una nuova linfa, con la vittoria per 3-0 contro il Marocco. Giornata che però viene chiusa con la sconfitta per 2-0 contro l’Olanda.

Testa alle partite di domani, ancora tutto è possibile

Le sensazioni post partita, confermate anche dagli stessi player e dal CT, è che sia mancata la lucidità, specialmente sotto porta. Domani sarà di fondamentale importanza partire con il piede giusto. La prima partita infatti sarà contro l’India, che attualmente è a pari punti proprio con gli italiani. Vincere vorrebbe dire distanziarli di 3, e cominciare già a pensare in maniera diversa per le successive partite. Il CT ha già anticipato, che molto probabilmente, sarà confermata la scelta di far esordire la coppia Obrun-Pitbull anche nella giornata di domani. Fiducia dunque, nonostante le problematiche di quest’oggi.

Il girone è ancora lungo, forza azzurri.

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...