SPORT

SQUADRE DI SERIE A

  1. Home
  2. CALCIOMERCATO

Gattuso-Roma, la verità del tecnico del Milan

Alla vigilia dello scontro diretto per la Champions contro la Lazio il tecnico rossonero ha parlato anche di futuro.

Dopo l’amara sconfitta contro la Juventus, accompagnata da parecchie recriminazioni arbitrali, il Milan ospita la Lazio per la prima delle due gare ravvicinate contro i biancocelesti, avversari anche della semifinale di ritorno di Coppa Italia in programma il 24 aprile.

I rossoneri non perdono in campionato in casa contro la Lazio da 30 anni, ma mister Gattuso ha fatto capire alla vigilia in conferenza che il pareggio non sarebbe un risultato gradito, trattandosi di uno spareggio per la zona Champions League: "Dobbiamo dare continuità a quello che abbiamo fatto contro la Juventus, voglio vedere la stessa mentalità. Sarà una gara importante per la classifica, dobbiamo giocare bene, ma anche con forza, perché la Lazio è una squadra simile alla Juventus per la fisicità che mette in campo. Ci servono punti, dobbiamo vincere perché le avversarie sono tante, compresa l’Atalanta che è in grande forma”.

A proposito di Juventus, Gattuso spegne con decisione le polemiche per l’arbitraggio di Fabbri: "Di arbitri si è parlato troppo, basta così. Non dobbiamo cercare alibi, è vero che ci sono stati degli errori, ma anche noi ne abbiamo commessi. Rocchi è una garanzia, un arbitro esperto. Solo in Italia si fanno certi discorsi”.

Non escludendo poi novità in fatto di formazione (“Cambiare in difesa? Vedremo”), il tecnico calabrese manda poi una stilettata a Suso: “Contro la Juventus ha giocato bene, ma mi piacerebbe rivedere la sua qualità”.

Il capitolo più succoso è però quello che riguarda il futuro, dopo le parole di Maldini e le voci su contatti tra Gattuso e la Roma: “Ho giocato qui tanti anni, forse sento più responsabilità ora che sono in panchina. Io non ho paura, vivo peggio quando si vince e c'è troppa allegria. Riesco a dare il meglio nei momenti difficili".

"Non sento Totti da diversi mesi – ha aggiunto 'Ringhio' – Sono sotto contratto, non posso parlare con altri club. Sono un professionista e non mancherei mai di rispetto ad un club che mi ha dato tanto come il Milan. Ho apprezzato molto le parole di Maldini di ieri. Ho ancora due anni di contratto. Il mio obiettivo è tornare in Champions, il resto sono chiacchiere".

SPORTAL.IT | 12-04-2019 16:00

Gattuso-Roma, la verità del tecnico del Milan
Juventus-Milan 2-1 - Serie A 2018/2019
Fonte: Getty Images

SPORT TREND