Virgilio Sport

Giuntoli spaventa i tifosi della Juventus: da Vlahovic ad Allegri, rivoluzione rimandata

Il nuovo d.s. ha chiarito in conferenza stampa che la priorità dei bianconeri è cedere gli esuberi: anche il serbo può partire, il tecnico non si tocca mentre il mercato in entrata è chiuso 

18-07-2023 15:21

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Cristiano Giuntoli è stato dipinto come l’uomo della rivoluzione Juventus, il d.s. chiamato a rifondare la squadra con l’acquisto di giovani e talentuosi campioni: nella conferenza stampa di presentazione, però, il dirigente ha chiarito che ad oggi il mercato in entrata è chiuso e che anche Vlahovic potrebbe partire. L’unico intoccabile, di fatto, resta Massimiliano Allegri.

Juventus, per Giuntoli priorità alle cessioni

“La Juventus mi ha chiesto di essere competitivi e sostenibili”. Così Cristiano Giuntoli parla della sua missione in bianconero, appena iniziata. Il nuovo d.s. ha messo subito le cose in chiaro: dietro quel “sostenibili” c’è la necessità di sfoltire una rosa dai giocatori che non rientrano nei piani di Massimiliano Allegri. Vendere prima di acquistare, insomma: la rivoluzione Juve è rimandata, almeno per ora.

“Il club mi ha chiesto di tornare a essere competitivi e sostenibili. Dobbiamo dare un occhio ai conti e alla storia della Juventus”, ha dichiarato Giuntoli, elogiando quanto fatto finora dalla società. “Sono appena arrivato, ma il club si è mosso in maniera straordinaria confermando Rabiot – ha detto Giuntoli -. Ha preso Weah che è di prospettiva e riscattato Milik. La Juve sul mercato ha fatto tanto, abbiamo tanti giocatori in tanti ruoli e ora dobbiamo razionalizzare la rosa”.

Juventus, per Giuntoli anche Vlahovic può salutare

Razionalizzare sta per vendere. Giuntoli chiarisce che non tutti i giocatori dati per partenti, però, alla fine potrebbero fare le valigie. “McKennie non abbiamo mai detto fosse fuori progetto – le sue parole -, ci sono dei ragazzi sul mercato e altri che sono fuori. Zakaria e Arthur li stiamo trattando con altri club, anche Bonucci ma non c’è nulla che gli aggrada ad oggi”.

Andrà via chi ha mercato e tra questi potrebbe esserci Vlahovic. “A offerte irrinunciabili ci possiamo pensare perché non è un segreto che dobbiamo sistemare i conti. Ma puntiamo forte su di lui”, ha spiegato Giuntoli, che sulla valutazione del serbo ha poi aggiunto: “Non parlo di cifre, quando arriveranno e se arriveranno ne parleremo”. Destinato a restare, invece, è Paul Pogba: “Ha qualità, esperienza, ci puntiamo per trascinare i ragazzi che abbiamo. Viene da un periodo difficile”, ha detto Giuntoli.

Juventus, mercato in entrata chiuso per Giuntoli

Il d.s. ha fatto chiarezza anche su Lukaku, ammettendo di fatto di aver pensato al belga. “Stiamo sondando il mercato come presa d’informazione, poi i giornali ci ricamano. Ma noi stiamo puntando forte su Vlahovic, Chiesa, Kean e Milik”, ha dichiarato Giuntoli, aggiungendo poi una frase che di certo non farà piacere ai tifosi della Juventus: “Oggi il mercato in entrata della Juve è finito, stiamo lavorando alle uscite e nient’altro”.

Juventus, Allegri intoccabile anche per Giuntoli

Chi è certo di restare in bianconero è soltanto Massimiliano Allegri, per Giuntoli l’uomo giusto per la Juventus. “L’anno scorso è stato straordinariamente difficile, una persona come lui è stato l’ideale per la Juventus. Ha lanciato dei giovani, è arrivato terzo e ancora oggi è in grado di portare avanti questo percorso con grande qualità. Per ottenere grandi risultati ci vuole talento, mentalità e disciplina. Lui è il più talentuoso di tutti”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Roma - Torino
Fiorentina - Lazio

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...