,,
Virgilio Sport SPORT

Il Napoli ha esonerato Carlo Ancelotti

La decisione è stata comunicata dalla società attraverso un comunicato tre ore dopo la partita contro il Genk.

Settimo esonero nel campionato di Serie A. Come era nell’aria dall’inizio della giornata di martedì, Carlo Ancelotti non è più l’allenatore del Napoli.

La decisione del presidente De Laurentiis è divenuta ufficiale tre ore dopo la fine della partita contro il Genk, vinta 4-0 dal Napoli che ha così tagliato il traguardo della qualificazione agli ottavi di Champions League, obiettivo che non è però bastato al tecnico emiliano per mantenere il proprio posto.

“La Societa Sportiva Calcio Napoli ha deciso di revocare l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra al signor Carlo Ancelotti. Rimangono intatti i rapporti di amicizia, stima e rispetto reciproco tra la società, il suo presidente Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti”. Questo il comunicato apparso sul sito della società poco dopo le 23.30.

Al termine della gara di Champions Ancelotti aveva anticipato che non avrebbe rassegnato le dimissioni, ammettendo però l’imminente incontro con De Laurentiis: “Non mi sono mai dimesso in vita mia e mai lo farò. Mi incontrerò con il presidente e prenderemo insieme la decisione migliore per il Napoli e per tutti noi”.

Per la successione sembra sicuro l’arrivo di Rino Gattuso, che nello scorso weekend ha incontrato lo stesso De Laurentiis, a conferma di come il destino di Ancelotti fosse già segnato già dopo il pareggio contro l’Udinese nell’ultima giornata di campionato, se non già da prima.

Si concludono così i 40 giorni di passione del Napoli, iniziati dopo la sconfitta contro la Roma del 2 novembre quando De Laurentiis ordinò il ritiro prima della gara di Champions contro il Salisburgo. I giocatori e Ancelotti si dichiararono contrari, poi il gruppo decise in autonomia di interrompere il ritiro dopo la gara di Coppa.

Il tecnico rimase però a Castelvolturno, incrinando parzialmente il rapporto con la squadra, finita nel frattempo nel mirino di De Laurentiis, che ha deciso di congelare gli stipendi dei calciatori.

Il tutti contro tutti è costato punti in campionato e dopo la sconfitta contro il Bologna il ritiro è stato deciso dallo stesso Ancelotti, ma la situazione era ormai compromessa.

Per il tecnico emiliano, che era arrivato a Napoli nell’estate 2018 concludendo lo scorso campionato al secondo posto, si tratta del secondo esonero consecutivo dopo quello subito al Bayern Monaco nel settembre 2017.

Calciomercato 2020, le trattative e gli scambi di oggi in diretta LIVE

SPORTAL.IT | 10-12-2019 23:55

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...