Virgilio Sport

Il Napoli non brilla, ma piega la Sampdoria: tifosi in ansia per due motivi

Osimhen ed Elmas regalano la vittoria al Napoli sul campo della Sampdoria, ma non spazzano via dubbi e ansie legati allo stato di forma della squadra di Spalletti. Sui social è vivace il dibattito tra i tifosi.

08-01-2023 20:09

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Missione compiuta per il Napoli, che torna alla vittoria sul campo della Sampdoria dopo il ko di San Siro con l’Inter. Nella serata dedicata al ricordo di Vialli e Mihajlovic sono le stelle di Osimhen ed Elmas a brillare, tra i più positivi in un Napoli capace comunque di scaldare poco i tifosi. Il 2-0 ai blucerchiati, infatti, è soprattutto un esempio di praticità: la squadra ammirata nella prima parte di campionato era decisamente di un altro livello.

Gli scontri in autostrada con gli ultras della Roma

Prima dell’inizio della gara tiene banco l’indignazione per gli scontri in autostrada tra ultras azzurri e della Roma, in Toscana. Sono in tanti a esprimere disappunto: “Il tifo non c’entra niente, sono solo animali”. Oppure: “Assurdo e inammissibile”. Qualcuno però non ci sta alla narrazione a senso unico: “Ho letto di agguato dei tifosi del Napoli a quelli della Roma, poi leggendo i vari articoli si capisce che le tifoserie si sono date appuntamento: allora che agguato è?”. Altri hanno altri tipi di paure: “Prepariamoci a un lungo linciaggio mediatico, ovviamente sarà stata colpa dei tifosi napoletani, tutti e indistintamente”.

Sampdoria-Napoli, il primo tempo: Osimhen gol

Poi comincia la partita di Marassi ed è forte l’emozione per Mihajlovic e Vialli. Giuliano nota una coincidenza curiosa: “Sampdoria, Juventus e Cremonese, il Napoli affronterà in successione le tre squadre italiane di Vialli“. Pronti via e c’è rigore per gli azzurri, che Politano però si fa parare da Audero. “Perché proprio Politano?”, chiede Paky. “Ma Kvaratskhelia non era un ottimo rigorista?”, ricorda Arturo. Ci pensa Osimhen a trascinare i partenopei e Paolo esulta: “Meno male che abbiamo Victor”. Salvatore invece storce il naso: “L’importante è tornare a vincere ma non è un buon Napoli, troppi giocatori irriconoscibili primo tra tutti Kvara“. Anche Angelo non si fida: “Chiudiamola quanto prima, abbiamo tutti i mezzi per farlo”.

Elmas dal dischetto chiude i conti nella ripresa

Il Napoli, in vantaggio di un uomo e di un gol per l’espulsione di Rincon, nella ripresa si limita a controllare. Le ansie legate all’uscita di Kim – “Aiuto, siamo rovinati” – sono dissipate dal chiarimento del bordocampista Dazn: “Uscito a scopo precauzionale”. Ma non è un Napoli che incanta, quello di Marassi. “Siamo messi male, poca brillantezza e scarsa pericolosità”, sottolinea Tino. “Dovremmo chiuderla e invece facciamo solo passaggi e passaggielli”, scrive Vincenzo. Arriva il secondo rigore a spazzare via le paure. “Vuoi vedere che abbiamo trovato il rigorista?”, sospira Genny dopo il gol di Elmas.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...