,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, arriva la decisione su Nicolò Barella e Zenga lo attacca

L'ex portiere e capitano nerazzurro non ha gradito l'atteggiamento del centrocampista sardo, espulso contro il Real Madrid in Champions League.

08-12-2021 17:29

Addio primo posto e niente Barella nell’andata degli ottavi di Champions League. A Madrid, contro il Real, i nerazzurri hanno perso sia lo spareggio per la testa del girone che il centrocampista azzurro in vista del prossimo match. Un’espulsione sicuramente evitabile, un’ingenuità che è costata cara al 24enne sardo.

Inter, il provvedimento su Barella

Non solo, Barella rischia anche una squalifica in Champions e potrebbe saltare così anche il ritorno degli ottavi. Per il momento però, è il club nerazzurro ad aver preso dei provvedimenti: l’Inter, infatti, ha deciso di multare il futuro capitano come previsto dal regolamento della società. Le scuse del giocatore, al termine della sfida contro il Real Madrid, non sono bastate.

Inter, il rimprovero di Inzaghi a Barella

Un errore grave quello di Barella, come ha dichiarato lo stesso Inzaghi a fine partita: “Ha sbagliato. Si è scusato immediatamente coi compagni e con lo staff. Barella aveva avuto l’occasione ed era nervoso per averla sbagliata.

Il suo rosso ha condizionato la nostra gara, anche perché avevo appena fatto i cambi e avevamo ancora più di 30 minuti da giocare. Rosso giusto? C’è stato un gesto di reazione, seppur molto molto lieve. Barella ha sfiorato il polpaccio a Militao, però a norma di regolamento l’espulsione ci sta”.

Inter, Walter Zenga attacca Barella

Un grande ex nerazzurro si è unito alla critica di Inzaghi. Si tratta di Walter Zenga, ex capitano del club campione d’Italia, che intervenuto a Inter Tv ha rimproverato Barella: “Ha avuto una reazione del genere in una partita assolutamente normale. Non penso sia stato l’errore sul gol che non ha segnato ad averlo influenzato, era ormai passato del tempo. Credo sia stato per altro. Ma in Europa serve più attenzione.

L’espulsione? Non intervengo mai su queste cose. In Europa giudicano sempre in modo differente. La partita non era nervosa, non erano stati calmati gli animi prima. Certe cose non bisognerebbe farle. Barella deve capire che per diventare un top player deve trovare l’equilibrio che non comporti negatività per la squadra, neanche negli ultimi minuti di una partita”. A Barella, dopo la tirata d’orecchie, non resta che sperare di giocare il ritorno degli ottavi.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...