Virgilio Sport

Inter, Dybala e Lukaku più vicini: tridente possibile, serve cedere

I nerazzurri lavorano senza sosta per assicurarsi sia Dybala che Lukaku, ma in tutto questo servono anche le cessioni eccellenti.

Pubblicato:

L’Inter continua a sognare la costruzione di un tridente delle meraviglie con Lautaro Martinez, Paulo Dybala e Romelu Lukaku in avanti. Un reparto offensivo che non avrebbe paragoni in Italia e che potrebbe ergersi per davvero come uno dei più forti e completi in Europa.

Al momento in rosa però c’è solamente Lautaro (e sarà comunque una bella sfida trattenerlo fino a settembre), tuttavia nella giornata di oggi si registrano importantissimi passi avanti per quanto riguarda l’argentino e il belga.

Per Dybala lunedì l’incontro decisivo: cifre ormai definite

La Gazzetta dello Sport di oggi fa il punto della situazione legata all’argentino Paulo Dybala, una situazione che a dire la verità non ha più molti segreti. Il 30 giugno la Joya non sarà più legato alla Juventus, e i nerazzurri sono la squadra più vicina all’ex numero 10 bianconeri.

La Rosea indica in domani il giorno decisivo per l’incontro tra l’entourage di Dybala e la dirigenza nerazzurro. In quell’incontro, verranno definiti gli ultimi dettagli che ancora mancano, ma la trattativa è da considerarsi ormai chiusa.

Si conoscono ormai anche le cifre dell’operazione, con la Joya che firmerà per tre anni a sei milioni di euro a stagione.

Possibile gentlemen agreement tra Inter e Chelsea per Lukaku

Anche la situazione legata a Romelu Lukaku ha subito un’accelerata nel corso delle ultime ore, col Chelsea non può così granitico sulle proprie posizioni e disposto anche ad aprire all’eventualità di un prestito annuale oneroso.

Come riporta sempre la Gazzetta dello Sport, in questa settimana è previsto un nuovo incontro tra l’Inter e i Blues, durante il quale si inizierà a ragionare sulle cifre. L’Inter parte da un’offerta di cinque milioni per il prestito oneroso, senza però dimenticare quanto pesa Big Rom sui conti del Blues ogni anno, ovvero 24 milioni all’anno secondo un calcolo finanziario.

Difficile l’intesa anche sullo stipendio, anche se il giocatore ha già accettato di ridursi sensibilmente l’ingaggio. Quello che è sicuro è che Marotta e Ausilio non si spingeranno oltre i sette milioni a stagione.

In ogni caso, quella che sembrava una trattativa da fantascienza poche settimane fa sta iniziando a entrare nel vivo.

Per il mercato servono fondi, il PSG piomba di nuovo su Skriniar ma Marotta dice no

L’Inter ha in mente una rosa importante, che comprenderà minimo anche un vice-Brozovic e un altro esterno. Per fare questo però serve liquidità, non solo a livello di disponibilità nel monte ingaggi, ma di soldi veri, contanti, con cui operare sul mercato. Liquidità che al momento l’Inter non possiede, se non in minima parte.

Suning sta ragionando sulla vendita di uno o due top player, ma la tifoseria è già in rivolta, spaventata dal dover ripetere quello che è successo lo scorso agosto, con Hakimi e Lukaku sacrificati sull’altare della finanza.

Il giocatore che ha più mercato al momento è Alessandro Bastoni (il Tottenham di Conte forte su di lui) ma Tuttosport in edicola oggi riporta anche di un’offerta da 50 milioni del PSG per Milan Skriniar.

Offerta ritenuta insufficiente dall’Inter, che dunque ha rispedito tutto al mittente. Tuttavia, il quotidiano torinese parla dei francesi come molto determinati e pronti a chiudere anche in settimana, alzando ancora l’offerta.

Se non altro, in questo modo si eviterebbero ulteriori sacrifici.

Inter, Dybala e Lukaku più vicini: tridente possibile, serve cedere Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...