,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, Dzeko dalle stalle alle stelle; ma che bufera su Mazzoleni

L'Inter supera in rimonta un gran bel Venezia e si prende tre punti fondamentali prima della sosta. Dzeko prima disfa poi la decide, ma è ancora polemica su arbitraggio e Var

22-01-2022 21:15

L’Inter supera con il brivido il Venezia e, in attesa di Milan-Juventus, arriva alla sosta mantenendo il vantaggio sulle inseguitrici. Apre incredibilmente il match, l’incornata di Henry al 19′ che sorprende Skriniar alle spalle e buca le mani ad Handanovic. Poi, l’Inter si rialza. A 5′ dal riposo, Barella pareggia il conto, nel finale Dzeko la ribalta. Sui social, non mancano i malumori dei tifosi nerazzurri, che per larghi tratti mettono alla gogna proprio Dzeko, prima di poter finalmente esultare.

Inter, bufera su Mazzoleni sul gol del pari

Ma, ancora una volta, non mancano le proteste nei confronti del direttore di gara Marchetti e il Var Mazzoleni. Sul gol dell’1-1, infatti, scoppia una vera e propria bufera, con tanti tifosi che sottolineano la mancata sanzione del tocco di Dzeko sul volto di Modolo a inizio azione. Un intervento che, come spiegato in telecronaca DAZN da Stefano Borghi, non è stato nemmeno preso in considerazione dal Var, visto che secondo il protocollo: “Non è stato assolto il fallo di Dzeko, ma il Var non poteva intervenire, considerando che era iniziata un’altra azione”.

Sui social, però, inizia a circolare anche la foto del livido sul volto di Modolo e la rabbia dei tifosi contro la decisione dell’arbitro non si placa. C’è chi scrive: “Deve vincere l’Inter e si vede .. fallo di Dzeko e gol regolare e nessun giallo… stesso fallo del giocatore del Venezia….ammonito” e ancora: “Questi arbitri lanciati allo sbaraglio ad arbitrare le big non li capisco proprio”, “Non credevo che fossero regolari le gomitate sul volto!”. E non manca l’amara ironia: “l’AIA ha fatto sapere che a fine partita si scuserà con il Venezia”.

Inter, altra bocciatura per Dzeko?

La propria insofferenza, i tifosi dell’Inter, la riversano invece su Edin Dzeko, che ancora una volta faticata a trovare la via del gol. Qualcuno posta: “Il Dzeko attuale non può essere titolare in una squadra che punta in alto” e ancora: “Dzeko è un cadavere”, “Dzeko dorme”, oppure: “Dzeko comincia a spazientirmi…” e non manca chi tra il serio e il faceto scrive: “Ranocchia per Dzeko e la ribaltiamo”.

E quando, nella ripresa, il bosniaco di divora da due passi il raddoppio, l’intensità delle critiche aumenta esponenzialmente: “Dzeko impresentabile“, “Mamma mia Dzeko sei l’Handanovic d’attacco“, “Cercasi disperatamente Dzeko. Un momento no che dura da troppo. Forza ragazzo grinta!!”, “Dzeko ancora in campo inspiegabile. va bene che è buono per le palle alte eccetera, ma non si sta muovendo“, “Dzeko svegliato morto, ma come fai a non segnare a 2 cm dalla porta“.

Inter, la rivincita di Dzeko

In pieno recupero, Dzeko schiaccia in rete il gol del 2-1 e si riprende i tifosi. C’è chi scrive: “Più vedo Dzeko e più mi domando come hanno fatto a contestando a Roma” o ancora: “Grande Dzeko partite sporche che bisogna portare a casa speriamo nella sosta, perché cmq siamo stanchi! Ora godiamoci questo Milan-Juve da primi in classifica”, “Dzeko santo subito“. Ma non manca chi non concede la redenzione al bosniaco e scrive: “Sto gol è di Denzel Dumfries e non mi rimangio una singola parola su Dzeko, non segnava dal 4 di dicembre, deve andare in pensione, ne ha sbagliati almeno 4 per farne uno”.

Clicca qui per abbonarti e vedere tutte le gare di Serie A live su DAZN.

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...