Virgilio Sport

Inter, furia Marotta contro la Lega: il calendario è incomprensibile

Il CEO nerazzurro non accetta la decisione di anticipare al sabato la sfida con l'Atalanta

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

“Un calendario folle”, “assurdo giocare a quest’ora”, “La Lega è fuori dal mondo”. Quante volte abbiamo sentito sfoghi del genere dalla bocca di Maurizio Sarri. L’attuale tecnico della Lazio da anni combatte una crociata tutta personale sugli orari delle partite, sul calendario sovraffollato e sulle incongruenze nel fissare anticipi e posticipi ma stavolta non è stato lui a lamentarsi. Ad attaccare in maniera diretta la Lega – e per estensione anche le pay-tv – è Beppe Marotta.

Inter, la Lega dirama il calendario degli anticipi

In serata ieri la Lega ha diramato il calendario della penultima giornata di serie A (l’ultima verrà decisa venerdì prossimo, quando si potrà stabilire con esattezza quali gare dovranno essere disputate in contemporanea, ovvero tutte quelle che vedranno protagoniste chi ha obiettivi comuni come la zona-Europa o la salvezza) e per l’Inter è arrivata una brutta sorpresa.

La partita con l’Atalanta – che potrebbe essere anche uno scontro diretto per la zona-Champions – è stata fissata per sabato 27 maggio alle ore 20.45, nonostante appena tre giorni prima la squadra di Inzaghi sia impegnata a Roma nella finale di Coppa Italia contro la Fiorentina. E domani inoltre, appena 72 ore prima della finale coi viola, è in programma pure la trasferta di Napoli.

Inter, Marotta furioso con la Lega

La decisione, che va a comprimere ancora di più i tanti impegni dei nerazzurri (che il 10 giugno saranno impegnati nella finale di Champions League) ha fatto infuriare il club, con l’amministratore delegato Beppe Marotta pronto a fare la voce grossa, come si legge sulla Gazzetta: “È incomprensibile aver anticipato a sabato una partita che si sarebbe potuta giocare perfino lunedì. Così facendo si mette a rischio l’incolumità dei calciatori costretti a giocare tre partite in una settimana, con in mezzo una finale di Coppa Italia che potrebbe pure prolungarsi oltre i tempi regolamentari”.

Inter, Inzaghi avrebbe preferito giocare lunedì

Semplice il calcolo, dal 28 al 4 giugno i nerazzurri hanno la loro prima settimana totalmente “libera” da oltre un mese, il club di Zhang si aspettava maggiore comprensione: hanno pesato le esigenze televisive. E pure la Fiorentina, avversaria di Coppa Italia mercoledì 24, ha gli stessi problemi di compressione nello stesso periodo”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...